Speakbin, cestino parlante per imparare a fare la raccolta differenziata

di Elle del 21 gennaio 2017

Insegnare ai piccoli un’adeguata educazione ambientale è fondamentale per renderli cittadini del domani consapevoli della necessità di salvaguardare il Pianeta e le sue risorse.

La raccolta differenziata costituisce ormai una prassi entrata nelle case degli italiani, anche grazie agli ultimi cambiamenti nelle politiche ambientali delle varie amministrazioni comunali.

Per i bambini scartare i rifiuti in base al materiale di cui sono composti può diventare un’abitudine da apprendere come se fosse un gioco.

In soccorso dei genitori e degli insegnanti più attenti ad un’educazione eco-sostenibile arriva Speakbin. Si tratta di un vero e proprio cestino parlante che aiuta a facilitare il riciclo dei rifiuti.

Si tratta di un gioco di per sé ecologico ed eco-sostenibile, poiché realizzato con materiale riciclato, da utilizzare con un’applicazione per smartphone. Esso è munito di un apposito microchip in grado di identificare i differenti materiali di scarto. Basta, quindi avvicinare il rifiuto al cestino parlante, che darà utile indicazioni su dove smaltirlo, quando si hanno dubbi in merito.

Adatto a bambini di tutte le età e, perché no, anche agli adulti, aiuta così a separare nel modo appropriato i rifiuti fornendo informazioni sui materiali riciclabili.

Può essere, quindi, usato a casa o a scuola dedicando spazio e tempo alle tematiche ambientali per educare nuove generazioni attente al rispetto e alla salvaguardia della Terra.

Ecco dove trovare ulteriori informazioni sul progetto Speakbin.

LEGGI ANCHE:

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment

Inserisci il numero esatto *