Bulldog francese, carattere e addestramento

di Eryeffe del 24 dicembre 2016

Una razza interessante tra i cani di piccola taglia è il bulldog francese: ha un carattere affettuoso e si attacca alla famiglia, è molto intelligente e un po’ pigro. Ha però bisogno di cure e attenzioni costanti.

L’origine del bulldog francese è una delle più controverse della storia di tutte le razze canine. Malgrado il nome, è un diretto discendente di quello inglese incrociato con razze più piccole, il carlino e il terrier, al fine di ottenere un cane di taglia ridotta e amabile.

Di fatto furono le lavoratrici di pizzo inglesi del Nottinghamshire che, durante la Rivoluzione industriale emigrarono in Francia, a portare i loro piccoli amici oltremanica, dove questi cani poi battezzati come bouledogues français entrarono nelle case delle famiglie parigine come cani da compagnia.

Ironia della sorte, quindi, il Bouledogue francese ha origini probabilmente inglesi e si ritiene comunemente che derivi da alcuni esemplari di Bulldog inglese che furono fatti incrociare con razze di cani più piccoli per creare un cane di taglia più ridotta, che non avesse i tipici problemi del Bulldog Inglese, tra cui quello del cranio troppo grande, che rende difficile e pericoloso il parto per le femmine.

Si tratta di un cane da compagnia di tipo molossoide, dal carattere amabile e affettuoso, molto intelligente ed estremamente legato alla famiglia alla quale chiede sempre cure e attenzioni.

Esattamente come il bulldog inglese, è molto pigro a dispetto di una muscolatura e di una struttura fisica solida e massiccia, che nel corso degli anni gli hanno fatto guadagnare il soprannome di ‘piccolo ercolino‘.

Ama dormire accoccolato sul divano o vicino al padrone, benché sia dotato di una buona dinamicità.

Tutto sul bulldog francese

Le buffe orecchie ‘a pipistrello’ del bulldog francese

Scoprite quali sono… Le cose che fate che non piacciono al vostro cane

Bulldog francese dimensioni e aspetto

Il maschio raggiunge un peso compreso fra gli 8 ed i 14 kg e una lunghezza tra28-30 centimetri. Fisicamente è un brevilineo dalla corporatura compatta e massiccia, faccia e muso corti, naso schiacciato e le inconfondibili orecchie ‘a pipistrello’, allargate alla base e tonde in punta che gli conferiscono un aspetto al quanto buffo. Il naso corto lo porta a respirare male e, in alcuni casi, anche a russare durante il pisolino.

Come ogni bulldog che si rispetti, anche quello francese ha la testa di forma quadrata da cui spiccano gli occhi tondi e scurissimi e denti incisivi inferiori leggermente avanzati rispetto a quelli posteriori. Il pelo corto e ben aderente al corpo può essere fulvo, tigrato, bianco con pezzature nere o rossicce. In generale, richiede poche e semplici toelettature.

 

La coda è piuttosto corta in natura e a volte assume l’aspetto caratteristico “a cavatappi” che tanto lo rende simpatico.

Tutto sul bulldog francese

Il bulldog francese: fosse per lui, dormirebbe da mattino a sera! Meglio spronarlo all’attività fisica…

Bulldog francese carattere

Tratto inconfondibile del carattere di questa razza canina è il desiderio di essere sempre accudito e coccolato. Il suo legame viscerale con la famiglia e il padrone lo rende anche un eccellente cane da guardia, ma nonostante l’aspetto burbero è un amabile giocherellone. Una volta identificato il proprio compagno-padrone tende a difenderlo con tenacia e a seguirlo ovunque egli vada, sfoderando un’incredibile attaccamento. In cambio, ovviamente, pretende di essere sempre al centro delle sue attenzioni.

Nonostante ami il verde e le corse all’aria aperta, se ne sta volentieri in casa e dedicarsi alla sua attività preferita: dormire, meglio se trastullato dalle amabili carezze del padrone.

Nel complesso è un ottimo cane da compagnia, ricettivo, tranquillo, fedele e socievole: ciononostante, va raramente d’accordo con gli altri bulldog francesi.

Tutto sul bulldog francese

Nonostante il carattere pigro e testardo, il bulldog francese è dotato di un’eccellente muscolatura grazie alla quale è soprannominato ‘piccolo Ercole’.

Bulldog francese educazione e cura

Essendo un brachicefalo è soggetto a frequenti problemi respiratori che l’alta concentrazione di umidità nell’aria tende ad accentuare. Sarà bene, a tal proposito, assicurargli un clima domestico abbastanza secco e un giaciglio sempre asciutto e ben igienizzato. Essendo pigro di natura, l’attività fisica non è esattamente nelle sue corde: meglio spronarlo al gioco e alle corse all’aria aperta per evitare il sovrappeso. In compagnia della famiglia, però, diventa in un incomparabile  giocherellone, il che lo rende una delle razze canine più adatte ai bambini.

Quasi mai aggressivo, è caratterialmente docile ed equilibrato e dotato di un delicata vivacità. Complessivamente, è facilmente educabile a patto che non ci si lasci sopraffare dalla sua innata testardaggine. Quando decide di fare (o di non fare) una cosa può essere inamovibile!

Come premettevamo, è abbastanza fragile di salute e necessita di cure costanti. Chi ha un bulldog francese vi potrà raccontare tranquillamente delle visite a cadenza quasi mensile dal veterinario.

Alcune curiosità su questo fantastico cagnolino

Tre curiosità che, su tutte, ci aiuteranno a conoscere meglio il bulldog francese:

  • Non tutti sanno che il bulldog francese va tenuto lontano dai corsi d’acqua profondi. In particolare, chi ha la fortuna di avere una piscina deve stare molto attento. Infatti, questo cane è uno scarsissimo nuotatore, per le sue caratteristiche fisiche. Il suo corpo compatto, le zampe corte e la testa grossa rischiano di farlo finire sott’acqua facilmente.
  • Anche volare non è uno scherzo. Anzi, alcune compagnie aeree americane (per prime la Delta nel 2011) hanno bandito i bulldog dai loro aerei a seguito di un numero di decessi avvenuti durante il viaggio. Un viaggio in aereo può essere assai traumatico per il nostro amico peloso, soprattutto se sono delicati e soggetti a possibili problemi respiratori come questa razza.
  • La maggioranza dei bulldog francesi nasce per inseminazione artificiale. Proprio così! Date le loro proporzioni fisiche un po’ insolite, hanno un po’ di problemi a copulare. Per questa ragione, buona parte dei bulldog francesi vengono generati tramite inseminazione artificiale. Anche il parto non è un momento facile per questo cane e spesso va previsto il ricorso al taglio cesareo.

Bulldog francese prezzo

Ricordiamo innanzitutto che adottare un cane in un canile e offrirgli una nuova prospettiva di vita è la soluzione più etica, quella migliore per tutti. Per chi desidera assolutamente avere un cucciolo di bulldog francese con cui dividere la vita, ecco comunque alcuni consigli utili.

Il valore di un cane di razza come questo varia in funzione della sua età, dell’albero genealogico e delle sue caratteristiche fisiche e caratteriali, che eredita geneticamente. Si va da un minimo di 850 euro, ma ogni allevamento ha la sua politica di prezzo. Inoltre la qualità, il pedigree ed i titoli  i titoli conquistati dai genitori in esposizione fanno aumentare il suo valore, che può arrivare ai 1.300-2.000 euro.

Scopri tutto sulle razze di cani più interessanti

Bulldog francese allevamenti

Ci sono delle regole d’oro per acquistare in sicurezza un cane di razza. E’ importante che l’allevatore vi mostri i genitori dal vivo, e vi fornisca il libretto sanitario del cane, dove devono essere riportati i vaccini contro le malattie virali e i trattamenti antiparassitari effettuati, il microchip, e un regolare contratto di vendita, in cui sia scritta la garanzia della buona salute del cucciolo.

bulldog francese

Vedendo questa foto, capiamo facilmente come mai il Bulldog francese sia diventato uno degli animali da compagnia più gettonati

Ci sono diversi allevamenti di questa razza e potete trovare dei begli esemplari muniti di notevoli pedigree; tuttavia diffidate di chi vi vuole vendere un cucciolo attraverso il solo annuncio via internet o non vi vuol far vedere i genitori dal vivo ma solo in foto, o peggio, ve li vuole regalare. Possono essere rubati o con pedigree falsificati (che è un reato penale, anche per chi acquista).

Devono essere allevamenti noti e titolari di affisso rilasciato dall’ENCI, l’ente cinofilo italiano, che ha una sezione dedicata proprio agli allevamenti in cui potete trovare per regione quello che fa per voi. Inoltre c’è una parte dedicata agli addestratori.

Ecco anche altre utili informazioni sui cani:

Ti interessa il bulldog francese ma anche altre razze di cani? Se vuoi sapere di più sulla loro cura e il loro addestramento, ecco alcuni libri e oggetti a loro ispirati che potrebbero interessarti:

Scopri alcune razze di cani da compagnia:

Razze più recenti non classificate dalla Federazione Cinofila Internazionale:

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment

Inserisci il numero esatto *