UE approva piano per la ricarica delle auto eco-sostenibili (a metano, ibride, elettriche)

di Luca Scialò del 22 dicembre 2013

Entro il 2020 gli Stati membri dell’UE dovranno garantire punti di ricarica per i veicoli elettrici e a idrogeno, nonché stazioni di rifornimento per il gas naturale. Per raggiungere tali obiettivi dovranno fornire incentivi fiscali e appalti pubblici in favore dei privati. L’UE punta infatti al taglio del 60 % delle emissioni di gas serra dai trasporti entro il 2050.

LEGGI ANCHE: Arriva il soccorso stradale per auto elettriche o ibride

Alcuni finanziamenti per questi progetti potrebbero essere reperiti grazie ad alcuni programmi specifici dell’UE, come ‘Orizzonte 2020′, il Fondo di sviluppo regionale, il Fondo di coesione e il progetto Connecting Europe.

L’Italia, dal canto suo, si è impegnata di installare 72.000 punti di ricarica, la Germania ben 86.000, il Regno Unito 70.000. La distanza tra una stazione di servizio e un’altra deve essere di 300 km.

LO SAPEVI? Le auto diesel e a benzina spariranno dalle città scozzesi entro il 2050 

Per i camion e altri veicoli pesanti, i punti di rifornimento dovranno essere forniti a intervalli massimi di 400 km. Per il gas naturale, le stazioni di rifornimento dovranno distare a intervalli massimi di 100 km l’una dall’altra.

Staremo a vedere se questi buoni propositi si avvereranno.

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment

Inserisci il numero esatto *