Un caffé solare, è l’idea di un gruppo di studenti torinesi

di Claudio Riccardi del 28 giugno 2013

Il genio di un gruppo di ragazzi, gli studenti della classe quinta dell’Istituto Tecnico Commerciale Levi-Arduino di Torino,  ha permesso di dare forma ad una caffettiera un po’ speciale, alimentata a energia solare.

“O sole mio”, questo il nome della moka,  si è aggiudicato il primo premio del progetto “Piazza Affari tedesco” promosso dal Goethe-Institut. Il progetto prevedeva la collaborazione tra scuole ed aziende e la presentazione di un progetto comune dopo un workshop in azienda.  A fornire supporto tecnico ai ragazzi torinesi un’azienda storica del settore, la Lavazza. “O sole mio” ha il merito anche di unire due tradizionali eccellenze italiane: il sole ed il caffè.

FOCUS: Quando il calore del caffé del mattino carica il cellulare…

Per la forma della caffettiera i ragazzi hanno preso ispirazione da Carmencita e Caballero, i due storici personaggi della pubblicità Lavazza. Il premio per il progetto e per la campagna pubblicitaria che spiega le virtù ecologiche della nuova caffettiera a energia rinnovabile, sarà un assegno di 500 euro che i ragazzi potranno spendere per le attività scolastiche.

E DAGLI U.S.A.: Solar Roast Coffee: arriva dagli States il caffè tostato con l’energia solare

I ragazzi sono stati scelti dalla giuria – composta da rappresentanti della Camera di Commercio Italo Germanica, del MIUR (Direzione Generale degli Affari Internazionali), dell’IIS Galvani di Milano, della Rappresentanza in Italia della Commissione europea e dell’associazione Lingua e nuova Didattica (LEND) – per la loro idea “molto originale, divertente, e ove fattibile, una buona proposta“. 

Altre storie di giovani inventori che ti potrebbero interessare:

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment

Inserisci il numero esatto *