Un grattacielo che cattura le vibrazioni le vibrazioni dall’ambiente e le trasforma in energia

di Sara Tagliente del 31 agosto 2013

Si chiama Soundscraper ed è un grattacielo che raccoglie rumori, umori, passi, smog e vibrazioni dell’ambiente: trasformandole… in nuova energia! Questo nuovo tipo di costruzione nasce dall’architettura sostenibile come risposta a un’esigenza sempre più sentita: trasformare il rumore urbano, questo assillo continuo, che, in alcune città, soprattutto presso snodi autostradali, ferroviari e nella periferia, è presente giorno e notte, in energia per tutti.

GRATTACIELI GREEN? Tower of Power: il primo grattacielo eolico a Taiwan

Vi sembra impossibile? Questo grattacielo sarà posto proprio presso questi nodi strategici, ossia le zone più inquinate ed esposte e rumori e smog della città, e, attraverso una copertura totale sul bordo esterno di sensori audio, raccoglierà tutto il rumore circostante e sarà anche capace di catturare energia cinetica.

A questo punto, sarà un convertitore a trasformare il tutto in energia elettrica. Si è calcolato che una torre di questo tipo sia in grado di produrre 150 Mh/w ossia il 10% del fabbisogno per quanto riguarda l’illuminazione pubblica in una metropoli come Los Angeles.

SPECIALE: Grattacieli di legno: un gruppo di architetti vuole rivoluzionare il panorama urbano

Così anche la periferia e le zone interstiziali avranno un ruolo in città che non sarà solo quello di fare da paesaggio a rumore, auto, veicoli e traffico. Ma, al contrario, potrà contribuire alla riduzione di emissioni e alla produzione di energia.

Un’idea che, se realizzata, contribuirà secondo noi a forgiare un futuro migliore.

Altri articoli che ti potrebbero interessare:

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment

Inserisci il numero esatto *