Un incredibile hotel con giardini pensili sospesi e criteri eco-sostenibili

di Alessia del 21 maggio 2013

Se mai vi trovaste a passeggiare tra i grattacieli del quartiere centrale degli affari di Singapore, tra  Hong Lim Park e i condomini HDB di Chinatown, non dimenticate di alzare lo sguardo verso il cielo per ammirare il Park Royal Tower on Pickering.

Lo studio di architetti WOHA, da sempre attento alle tematiche green, ha realizzato un giardino verticale che si sviluppa sui 12 piani dell’hotel.

GUARDA LE FOTO DI QUESTO INCREDIBILE HOTEL! 

Guarda le foto

E’ una vera e propria oasi verde che sembra costituire un tutt’uno con il parco e il fiume antistante. Oltre a creare effetti architettonici davvero unici, l’hotel si distingue per il suo sistema di raccolta di acqua piovana, l’utilizzo dell’energia solare e i sensori di movimento.

I giardini posti su grandi terrazze antistanti le vetrate dell’hotel hanno quasi l’effetto di una cascata verde, con piante tropicali e palme che creano giochi di luci ed ombre,contribuendo a raffrescare l’edificio in modo naturale. L’intero arredamento all’interno richiama il rapporto con la natura attraverso l’utilizzo di materiali quali il legno, i ciottoli, l’acqua.

Il quinto piano è dedicato al benessere e al relax degli ospiti, con piscina, vasche idromassaggio, percorsi nel giardino e un centro fitness mentre l’ultimo piano ddispone di un giardino di 300 metri di lunghezza che invitano gli ospiti al riposo per godere in assoluto silenzio il panorama della città.

L’hotel ha ricevuto il punteggio più elevato per il BCA Green Mark Platinum, un riconoscimento che viene dato agli hotel più verdi di Singapore.

Gli architetti hanno progettato l’edificioccercando di far interagire in armonia la vegetazione e l’architettura: ogni aspetto è stato curato nel dettaglio, soprattutto quello legato all’impatto ambientale e a quanto pare hanno davvero superato le aspettative iniziali!

GUARDA LE FOTO DI QUESTO INCREDIBILE HOTEL!

Guarda le foto

Se ti è piaciuto, leggi anche:

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment

Inserisci il numero esatto *