Un piccolo rifugio minimalista nei boschi del British Columbia

di Martina Pugno del 3 giugno 2013

Quante volte di ritroviamo a pensare, nei momenti di stress o di stanchezza: “Basta, ora mollo tutto e vado a vivere in una capanna sperduta”? Certo, tra fantasia e realtà c’è una bella differenza, che uno studio di architetti  ha però provato concretamente a ridurre, dando vita ad una casetta dotata di ogni comfort situata in mezzo al verde.

Guarda le foto

Si tratta dello studio Olson Kundig Architects, che avevamo già conosciuto in un’altra occasione e che stavolta ha progettato un rifugio al tempo stesso pratico e suggestivo.

Ben lontana dalle classiche capanne che siamo abituati ad immaginare, la piccola casetta è realizzata in modo fedele al più moderno design, ma allo stesso tempo nel pieno rispetto dell’ambiente.

Situata tra i boschi della Columbia Britannica, regione più occidentale del Canada, questa piccola oasi di pace ha tutto ciò che si potrebbe volere per un soggiorno di silenzio, pace e relax: una stanza luminosa per catturare tutta la luce solare possibile, mentre la semplicità dei materiali la rende a basso impatto e allo stesso tempo elegante ed efficiente.

Semplicità ed essenzialità sono le parole d’ordine per questo progetto, che sfrutta interni in legno e una solida parete in acciaio per garantire il massimo isolamento termico. All’interno della cabina, tutto ciò che serve e poco più: lo spazio per un letto, un bagno, una piccola cucina, mentre la doccia trova spazio all’esterno, in uno dei due piccoli porticati, sui quali sporge il tetto a creare ombra e riparo.

Una casa nel verde che ad esso si adatta non solo dal punto di vista progettuale, ma anche in modo concreto e dinamico: la parete d’acciaio è scorrevole per poter andare a chiudere la struttura e garantire protezione dal freddo, ma anche dal maltempo, dall’acqua e dal rischio di incendio.

Uno spazio per stipare la legna che alimenta la stufa interna completa l’opera, che fonde il design più moderno con l’armonico paesaggio naturale, nel quale la casa sa fondersi e nascondersi, per offrire la tranquillità offerta dai boschi senza la rinuncia alle comodità dei più moderni appartamenti.

Ma ora guardiamolo meglio attraverso queste belle foto:

rifugio minimalista

Clicca sull’immagine per vedere le altre foto

Forse ti potrebbe interessare anche:

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment

Inserisci il numero esatto *