Un pupazzo di carta stile origami, un’idea eco per divertirsi con i bimbi

di Erika Facciolla del 30 agosto 2013

Amanti del ‘fai-da-te’ e del divertimento creativo? Per inventare nuovi giochi e stimolare la fantasia dei vostri bimbi il web è pieno di suggerimenti e spunti curiosi facili da realizzare, economici e di grande effetto basati sulla tecnica del ‘Papercut’. I pupazzetti tridimensionali gonfiabili in perfetto stile origami proposti da Bryan Green, ad esempio, sono dei piccoli capolavori dal design ‘green’ pensati per i più piccoli e le mamme che vogliono stimolare la creatività dei loro bimbi in maniera sana ed ecologica.

Per realizzarli, basta munirsi di forbici, carta e colori e il gioco è fatto! Tutte le istruzioni per il montaggio e le sagome da ritagliare possono essere scaricate gratuitamente dal sito www.paperfoldables.com dove vi aspettano una varietà di personaggi bizzarri e divertenti!

ALTRE IDEE DA NON PERDERE: Acquerelli, bolle di sapone e pasta per modellare: 3 modi per fare in casa giochi ecologici

Se volete realizzare dei giocattoli fai da te veloci e facili da fare potete dare un’occhiata anche al  sito readymech.com dove è possibile scaricarne gratuitamente moltissimi. Anche in questo caso basterà stamparli su normalissimi fogli di carta A4 o della carta opaca più spessa, tagliarli e attaccarli con del nastro adesivo (tempo medio 10-15 minuti).

Per i veri appassionati del genere, il sito di Canon presenta molti spunti interessanti per realizzare giocattoli di tutti i tipi: dagli animali, alle decorazioni per feste ed eventi, passando per piccoli e graziosi portafortuna o vere e proprie città di carta. Qualsiasi sia il genere che preferite, le idee per sbizzarrire la creatività non mancano.

Che vogliate realizzare un bel cavallo o un dinosauro, infatti, sul sito troverete le schede con tutte le istruzioni per il montaggio, le figure da stampare, i consigli pratici per rendere ancora più realistico il vostro capolavoro e tante informazioni da condividere con i vostri bimbi per dar loro la possibilità di imparare giocando. E voi siete pronti a mettere alla prova tutta la vostra abilità manuale?

Altri articoli che ti potrebbero interessare:

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment

Inserisci il numero esatto *