Un satellite per controllare il cambiamento climatico della Terra

di Claudio Riccardi del 21 maggio 2014

Stati Uniti e Giappone hanno unito le rispettive agenzie spaziali nazionali (NASA e Jaxa) con l’obiettivo di lanciare un satellite per controllare il cambiamento climatico della Terra. E in effetti nel febbraio 2014 si è attivato questo grande occhio che permetterà di monitorare le condizioni climatiche del Globo dallo spazio.

Il satellite permetterà, con una precisione mai vista prima d’ora, di studiare le condizioni climatiche all around the world, in tutto il mondo.

 LEGGI ANCHE: La NASA progetta un’enorme vela spaziale per catturare energia dal sole

La missione, denominata Global Precipitation Measurement, è partita il 27 febbraio dalla base nipponica posizionata sull’isola di Tanegashima. Dal satellite, una volta nell’atmosfera, arriveranno informazioni specifiche sull’andamento delle precipitazioni, una sorta di diario aggiornato più volte nel corso di ogni giornata che permetta nel breve-medio periodo di registrare l’effettivo cambiamento climatico della Terra e le sue modificazioni, paese per paese.

Ma non solo, si punta a tracciare delle valutazioni a riguardo della salute dell’ambiente, di quanto già sappiamo e di quanto invece ancora ci è sconosciuto. La Earth Science Division della NASA ritiene che conoscere con accuratezza la quantità di pioggia e neve che cade nel mondo intero sia fondamentale per capire l’impatto del clima sull’agricoltura e sulla disponibilità di acqua e rispondere ai disastri naturali.

Riguardo al lancio di un satellite per controllare il cambiamento climatico della Terra, leggi questi articoli:

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment

Inserisci il numero esatto *