Una app per conoscere la deforestazione in tempo reale

di Alessia del 7 marzo 2014

A quasi tutti sarà capitato di utilizzare il servizio di Google Maps per tracciare percorsi o visitare virtualmente luoghi lontani da noi.

Ma poter utilizzare le mappe per avere sotto controllo fenomeni importanti a livello ambientale ha sicuramente tutto un altro impatto, pensiamo ad esempio allo scioglimento dei ghiacciai, il surriscaldamento climatico o ancora la deforestazione.

Il colosso del web ha recentemente messo a punto un nuovo servizio, Global Forest Watch (GFW), che consente di controllare in tempo reale gli ettari di terreno sottoposti a deforestazione.

GUARDA:La deforestazione in time lapse

Per l’aggiornamento GFW utilizza sia i dati aperti, che le informazioni satellitari e il crowdsourcing, di modo che ciascuno possa contribuire in modo attendibile a fornire un quadro sulla situazione a livello mondiale.

Attualmente sono oltre 40 le organizzazioni che stanno collaborando al sito, come la Nasa e Greenpeace per citarne solo alcune.

GFW offre a vari soggetti la possibilità di sfruttare le informazioni ottenute, basti pensare all’eventualità per i Governi di rintracciare deforestazioni illegali o di segnalare, da parte delle comunità indigene, quando il loro territorio è minacciato.

Per maggiori approfondimenti, leggi anche:

Sul sito si possono scegliere le varie aree e per ciascuna di esse sono a disposizione numerosi dati, dalla quantità di foreste che ricoprono la superficie alla perdita subita nel corso degli anni. Si possono conoscere le varie convenzioni a cui il Paese ha aderito, come il Protocollo di Kyoto, quali sono i livelli di anidride carbonica prodotta, la politica forestale e la rendita economica delle foreste stesse.

C’è anche una sezione dove inserire storie rilevanti per segnalare abusi e illeciti, così che tutti possano conoscere cosa accade nelle zone più sperdute, dove spesso i Governi sono poco attenti alla tutela del patrimonio ambientale.

Se volete dare un’occhiata, questo è il sito www.globalforestwatch.org.

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment

Inserisci il numero esatto *