Una coppia lascia tutto per girare gli USA in una micro-casa su ruote

di Roberta Razzano del 3 ottobre 2015

Una buona base di coraggio, una discreta dose d’incoscienza e un pizzico di follia: ecco la ricetta migliore per lasciare ogni cosa e perseguire i propri sogni. Ne sanno qualcosa  Jenna Spesard Guillaume Dutilh, , 28 e 30 anni, una solida coppia  con un classico lavoro d’ufficio (dalle 9 alle 17) che hanno deciso di lasciare la loro vita da impiegati a Los Angeles per  provare a vivere i loro sogni.

Una decisione del genere non è semplice da prendere, soprattutto in tempi di crisi economica, perché la domanda più importante da farsi è: come ci sosterremo? La risposta, nel caso di Jenna e Guillaume, è stata trovata nelle capacità e nelle passioni coltivate dai due ragazzi nel corso della loro esistenza.

Dall Illinois all Alaska: un anno d avventura

Dall’Illinois all’Alaska: un anno d avventura

Jenna ha sempre avuto il desiderio di scrivere di viaggi, Guillaume  sognava di viaggiare per poter coltivare la sua passione per la fotografia panoramica; l’unione fa la forza e alla fine si sono decisi a sviluppare un piano concreto, un po’ pazzo per qualcuno, che potesse portarli a vivere la vita senza farsela scorrere tra le dita.

Ti può interessare: Una coppia si costruisce una casetta di legno omni-comfort

Due le fasi, necessarie per fare il grande passo: la prima, aprire un canale su youtube e un blog  per documentare ogni fase del viaggio; la seconda, costruire una micro casa su ruote in cui raggiungere ogni meta eliminano i costi di soggiorno.

con i suoi 6 metri di lunghezza per  4 di altezza la micro casa mobile è capace di accogliere una grande quantità di allegria.

con i suoi 6 metri di lunghezza per 4 di altezza la micro casa mobile è capace di accogliere una grande quantità di allegria.

La scelta della micro casa è stata ben ponderata: più economica di una roulotte, calda ed accogliente, un trend che, negli ultimi anni, impazza negli USA.

Dopo aver lasciato i loro rispettivi lavori, i due ragazzi sono tornati a casa a Shelbyville,  in Illinois, hanno investito 30.000 dollari in progetti e  materiali ed hanno costruito la loro tiny house (mini-casa) secondo le loro necessità e preferenze, inserendo, ad esempio, una stufa a legna Kimberly, un proiettore per i film ed un pannelli solari portatili, poi hanno salutato parenti ed amici e sono partiti puntando, insieme al loro vivace pastore australiano, Salies, verso Nord.

Panorami che solo un viaggio on-the-road può regalare

Panorami che solo un viaggio on-the-road può regalare

Lungo il percorso hanno postato articoli, foto e video dei luoghi e panorami in cui si sono imbattuti, creando così un collegamento con il mondo attraverso il web, che li ha ripagati sostenendo la loro piccola avventura fino all’Alaska.

Il percorso  è stato così emozionante ed il ritorno economico tanto positivo da consentire alla giovane coppia di proseguire nel loro intento; prossimo progetto (già in corso d’opera) percorrere l’Alaska da parte a parte per mostrare al mondo le bellezze dei paesaggi ghiacciati.

Leggi anche: Una piccola casa in legno da affittare o comprare: e la consegna è

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment

Inserisci il numero esatto *