Una nuova foglia artificiale che emette ossigeno come quella vera

di Jessica Ingrami del 7 ottobre 2014

Non pende appesa ad un ramo, ma la foglia artificiale creata da Julian Melchiorri, uno studente di ingegneria del Royal College of Art di Londra, ha ben poco da invidiare alla sua versione originale. La foglia artificiale è, per ora, solo frutto di sperimentazioni, ma la stampa già grida al suo successo: creata a partire da veri cloroplasti, estratti da cellule vegetali e inseriti poi in una matrice a base di proteine della seta, è in grado di attuare il normale processo di fotosintesi proprio come una foglia vera.

Questa nuova versione artificiale è infatti in grado di assorbire le materie prime necessarie e rilasciare ossigeno nell’atmosfera: a partire da acqua e luce, è in grado di assorbire l’anidride carbonica e depurare, così, l’ambiente circostante. Come fanno le piante.

Leggi anche:Ecco 6 piante per purif icare l’aria

Questa innovativa tecnologia è stata realizzata in collaborazione con la Tufts University in Massachusetts nell’ambito del “Silk Leaf Project” con l’intenzione di apportare benefici all’esterno del nostro Pianeta. Avete capito bene: il sogno di Melchiorri è quello di portare ossigeno laddove non ce n’è, così da rendere ospitali eventuali altri pianeti; oppure, semplicemente, facilitare gli astronauti durante le loro permanenze nello spazio.

Scopri questo: Trasporti pubblici, con il prato si riduce l’effetto calore in città

Ma per rimanere con i piedi per terra, l’utilizzo più efficiente ed immediato a cui si può pensare è quello di risanare l’aria viziata presente in molti edifici pubblici e privati. Alcuni studi hanno provato, infatti, che respirare aria pulita sul luogo di lavoro permette di ridurre il numero di errori e aumentare la produttività.
Speriamo, allora, che la foglia artificiale diventi presto realtà.

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment

Inserisci il numero esatto *