Unghie gialle: i migliori rimedi naturali

di Elle del 12 febbraio 2016

Unghie gialle, che fare? Vediamo cause e rimedi tutti al naturale per questo inestetismo diffuso.

L’alterazione cromatica fa sì che si sviluppino le unghie gialle (in termini medici Xantonichia), un inestetismo diffuso tra uomini e donne ed indicativo di potenziali problematiche di salute a carico dell’intero organismo.

Questo ingiallimento può infatti dipendere da problemi di salute più o meno gravi, quali patologie metaboliche, infezioni o malattie della pelle (ad esempio psoriasi o micosi), patologie dell’apparato respiratorio (come bronchiti, pleuriti o sinusiti croniche) oppure ancora disturbi interni, ad esempio a carico dell’apparato cardiocircolatorio.

Le unghie gialle, tuttavia, possono dipendere anche da alcune cattive abitudini come il fumo, che può essere responsabile dell’alterazione sia del colore che della struttura dell’unghia, o dall’utilizzo di smalti e solventi troppo aggressivi o di scarsa qualità, che possono rivelarsi nocivi sfaldando le unghie e peggiorando la loro situazione.

Tra i vari rimedi naturali, anche l’alimentazione è importante perché contribuisce a determinare lo stato di salute delle unghie: la mancanza di nutrienti fondamentali come vitamine e sali minerali, infatti, può essere all’origine di un graduale indebolimento ed ingiallimento delle unghie.

Unghie gialle, i rimedi naturali

Nel caso in cui l’ingiallimento delle unghie dipenda da poco corrette abitudini di vita è ovviamente possibile adottare dei rimedi efficaci come smettere di fumare ed evitare di utilizzare smalti e solventi per unghie molto aggressivi e di scarsa qualità; anche lo stile alimentare può essere variato al fine di introdurre la giusta dose di sali minerali e vitamine attraverso una maggiore assunzione di frutta e verdura.

unghie gialle rimedi naturali

Unghie gialle? Un inestetismo che può essere risolto in diversi modi

Per agire sull’inestetismo delle unghie gialle si può adoperare anche un altro rimedio naturale tradizionale, che consiste nell’applicare sulle unghie succo di limone associato al bicarbonato per ottenere un effetto sbiancante che contrasti l’alterazione cromatica.

Infine, un metodo naturale leggermente più aggressivo prevede l’utilizzo dell’acqua ossigenata al 3%, da sola o in combinazione col bicarbonato. Un primo metodo prevede infatti di utilizzare il bicarbonato (3 cucchiai), insieme ad un cucchiaio di acqua ossigenata al 3%: si forma un composto che può essere applicato sulle unghie per un paio di minuti, prima di essere lavato. Essendo un metodo piuttosto aggressivo, non dimenticate di trattare le dita con crema idratante dopo il trattamento.

L’altra variante prevede di utilizzare solo l’acqua: mischiamo una parte di acqua ossigenata al 3% con tre parti di acqua di rubinetto lasciamo in ammollo per una decina di minuti le mani. Anche qui, dopo avere sbiancato le unghie, applichiamo abbondante crema idratante e nutriente.

Qualcuno asserisce di utilizzare con successo a questo scopo anche le pastiglie per dentiere ed apparecchi per i denti, ma dato la composizione chimica di questi prodotti (ed il loro costo), non mi sentirei di indicarlo tra i rimedi naturali.

E voi, che metodi avete sperimentato? Diteci la vostra tra i commenti!

Forse ti potrebbe interessare anche questi rimedi naturali:

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment

Inserisci il numero esatto *