Un’incredibile turbina gonfiabile per catturare vento ad alta quota

di Alessia il 12 aprile 2012

Ad alta quota la potenza delle correnti d’aria è davvero consistente e se si potesse sfruttare per ottenere energia pulita si potrebbero abbattere i consumi dell’elettricità. Il gruppo Altaeros ha colto al volo, è proprio il caso di dirlo, la possibilità di costruire una turbina gonfiata con dell’elio e sta sperimentando la riuscita del progetto. Il primo test è stato effettuato negli Stati Uniti, precisamente nel Loring Commerce Center di Limestone, nel Maine. La turbina, chiamata Airborne Wind Turbine (AWT), è stata lanciata ad un’altezza di 107 metri ed ha generato più del doppio della potenza ottenuta normalmente dalle torri eoliche standard.

Il prototipo è stato costruito sulla base del modello degli aerostati, capaci di resistere alla potenza di uragani e in grado di scendere in modo controllato verso terra. I padri del progetto sono Ben Glass e Adam Rein, amministratore delegato e co-fondatore della Altaeros Energies.

Ci sono altri vantaggi nell’utilizzare una turbina ad alta quota, come l’assenza di rumore e una ridotta manutenzione.

La Altaeros Energies, fondata da alumni del MIT e di Harvard nel 2010, sta puntando ad ottenere investitori interessati al progetto. I costi sono sicuramente di gran lunga superiori rispetto a quelli richiesti per le comuni pale eoliche ma è pur vero che l’energia ottenuta sarà pari a 5 volte i livelli standard.

Pensate a cosa potrebbe significare per tutte quelle zone remote prive di elettricità. Non resta che attendere ulteriori sviluppi in attesa che il settore industriale colga la valenza del progetto.

Sull’eolico d’alta quota vedi anche: