Vasi biodegradabili e di riciclo: sughero, fondi di caffé e amido di patate

di Jessica Ingrami del 18 marzo 2014

Vi siete mai trovati nella situazione di aver accumulato, in un angolo del vostro giardino o del garage, tantissimi vasi di plastica? Ogni volta che acquistiamo piante e fiori al vivaio, accade che ci rimangano questi contenitori in plastica che non sappiamo come riutilizzare e finiscono per ammucchiarsi perchè ci dispiace buttarli via. Ecco che nascono, quindi, dei vasi biodegradabili che possono essere interrati insieme alle piante oppure fungere da concime in giardino una volta ultimato il loro scopo.

SCOPRI COME… Riutilizzare i fondi di caffé

La linea Pothram, ideata da Matthew Waldman e il suo team, si compone di un’intera linea di graziose fioriere ottenute riciclando i fondi di caffé normalmente scartati dai consumatori. Dopo diversi esperimenti, è stato scoperto che mescolandoli a speciali resine è possibile ottenere infinite forme di vasi e, a seconda della tipologia di caffé usato, texture e colori molto diversi.

pothram

Pothram, i vasi ricavati dai fondi di caffé

Il designer Harry Yoell, invece, ha ottenuto vasi biodegradabili al 100% partendo dall’amido vegetale delle patate. Questi vasi sono particolarmente indicati per le erbe stagionali o per le piante con una crescita molto veloce, così da poter essere riciclati nel terreno una volta che la pianta ha fatto il suo corso.

GUARDA QUESTI: Insoliti vasi per fiori

vasi biodegradabili

Un vaso completamente biodegradabile, è quello ideato da Harry Yoell

Infine, il classico ed elegante sughero, in questo caso ottenuto dai tappi delle bottiglie di vino. I vasi Corkits sono decisamente eco-friendly e si prestano molto bene ad ospitare piccoli fiori, erbe o spezie. Il sughero rende questi vasi antibatterici, estremamente durevoli e riciclabili al 100%.

L’imperativo è dare spazio alla fantasia e ognuno di noi può trovare il modo ideale per dare una nuova vita a ciò che credevamo inutile e ottenere, così, nuovi ed originali vasi biodegradabili per il proprio giardino.

LEGGI ANCHE:

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment

Inserisci il numero esatto *