Verbania vuole essere la città più green d’Italia

di Claudio Riccardi del 19 novembre 2012

Venezia, Trento, Verbania. Sono queste le città italiane più sostenibili secondo Ecosistema Urbano, il progetto di ricerca condotto da Legambiente e Ambiente Italia, con la collaborazione editoriale del Sole 24 Ore. Giunto alle 19esima edizione, il dossier misura la qualità ecologica dei capoluoghi tricolore, suddividendoli per categorie: metropoli, città di medie dimensioni, città di piccole dimensioni.

Prima dei numeri, il dossier ha messo in luce una tendenza di fondo. La qualità ambientale delle nostre città è in stallo, per colpa della crisi economica che taglia le risorse, ma anche per deficienze ed errori di gestione dell’esistente. Alla luce di ciò i promotori dell’iniziativa hanno preferito sottolineare che le città ai vertici della classifica non sono le più sostenibili, ma le meno insostenibili.

Rispetto agli anni passati peggiorano la produzione di rifiuti e il consumo di acqua, migliorano invece la raccolta differenziata e i consumi di energia elettrica. Con il 32% di perdite nella rete idrica nazionale, i consumi di acqua continuano ad essere una piaga per la nostra economia e per l’ambiente. Cresce, anche se solo impercettibilmente, la qualità dell’aria, con forti criticità che perseverano nei grandi centri e soprattutto nella macro-regione padana.

VAI A: Vancouver, la città più eco-sostenibile del pianeta secondo l’Economist

In questa graduatoria spiccano due grandi centri del nord-est, Venezia e Trento, e la cittadina di Verbania, perla del Lago Maggiore. Già ai vertici di questa particolare classifica da oltre un lustro, Verbania ha sempre mantenuto livelli di eccellenza che negli ultimi mesi sono ulteriormente cresciuti, pur in un quadro negativo per la stragrande maggioranza dei comuni. Il capoluogo piemontese si è distinto ancora una volta per la qualità dell’aria, la gestione dell’acqua, gli spazi per la mobilità ciclopedonale, la raccolta differenziata.

Un segno più anche al capitolo gestione delle acque, con un ridotto consumo pro-capite, un buon rapporto tra acqua immessa e acqua consumata e un efficiente indice di depurazione.

SCOPRI ANCHE: La top 10 delle città più vivibili ed ecosostenibili nel mondo

Su questi plus si innesta un altro punto forte, la fruibilità del verde pubblico e degli spazi dedicati a pedoni e ciclisti, le zone a traffico limitato e le aree ricreative. Nonostante il territorio esteso, non omogeneo e con una bassa densità abitativa, non sono nemmeno negativi i dati sul trasporto pubblico. Verbania inoltre è prima assoluta per il solare termico sugli edifici pubblici in rapporto alla popolazione.

Nell’ultimo decennio si sono compiuti significativi passi in avanti, ma l’amministrazione locale non intende fermarsi, ma punta a insistere sulla mobilità sostenibile e la fruibilità delle aree non edificate.

Outbrain

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment

*