Vetri fotovoltaici: pannelli solari che lasciano passare la luce

di Rossella del 2 dicembre 2016

Quando si pensa ai pannelli solari, viene in mente un’estensione di rettangoli neri che coprono le superfici, oscurando tutto quello che si trova al di sotto. Queste però sono le tradizionali celle fotovoltaiche. Ora però, esistono, grazie all’evoluzione della tecnologia in questo ambito, anche i “vetri fotovoltaici”.

Si tratta di veri e propri pannelli trasparenti perché utilizzano il vetro come base, lasciando così passare la luce e potendo ricoprire superfici vetrate come lucernari, tetti e facciate. L’edificio ci guadagnerà in risparmio energetico e in illuminazione naturale e diventerà produttore “in proprio” e in maniera autonoma di energia!

Ma vediamo come funzionano. I vetri fotovoltaici sono in grado di assorbire la luce grazie ad una speciale vernice trattata con gel di silicio amorfo che trasforma i pannelli in semiconduttori. La tecnologia oggi ha consentito di rendere i vetri di una trasparenza tale da poter essere utilizzabili anche nelle abitazioni. Anche il costo è abbordabile e si aggira sulla metà del tradizionale pannello fotovoltaico.

Il gel può essere applicato sia in uno strato interno ai doppi vetri che superficialmente e funziona come ottimizzatore per l’assorbimento dei raggi, così da mantenere un grado di trasparenza del vetro del 30% e favorire così l’illuminamento naturale. Nel caso dell’intercapedine si riesce a produrre fino a 300 watt/mq, per il film steso sul vetro il sistema è in grado di generare fino a 100 watt /mq.

Numerose aziende si sono già specializzate in questo nuovo prodotto ma è sempre meglio affidarsi a chi ha già un expertise di rilievo nella produzione e nel montaggio di soluzioni complesse di pannelli solari, come Energy Glass, Martifer Solar e BP Solar.

Per chi pensa che la tecnologia vada veloce e vuole attendere nuove soluzioni, la buona notizia è che all’MIT è allo studio un sistema per produrre energia solare dai normali vetri, senza bisogno di utilizzare celle o vetri fotovoltaici al silicio. La pellicola che ricopre il pannello trasparente cattura i raggi solari grazie ad uno strato di molecole diversamente colorate, che assorbono varie lunghezze d’onda. L’efficienza è garantita “sintonizzando” ciascun colore su di una certa lunghezza d’onda, così da controllare il processo.

Vetri fotovoltaici

Vetri fotovoltaici: esempio di vetro fotovoltaico semitrasparente della Onyx Solar

Allo studio anche una cella fotovoltaica colorata e trasparente che l’australiana DyeSol vorrebbe immettere sul mercato nel 2014. Qui non è il vetro a essere trattato con film che catturano e trasformano i raggi solari in energia ma direttamente il pannello ad essere trasparente come un vetro.

Grazie al biossido di titanio e ad un rivestimento colorato per aumentare l’assorbimento della luce, questo“vetro solare” (chiamato glass solar cell appunto) permette anche di ridurre il surriscaldamento della casa, limitandone così la necessità di raffreddamento. Con questa tecnologia si potranno realizzate le case direttamente con pannelli fotovoltaici trasparenti. Con indubbi vantaggi in termini di prestazioni ed efficienza energetica.

E’ proprio il caso di dirlo, nel campo delle rinnovabili, ma soprattutto nella tecnologia fotovoltaica, ormai la fantascienza sta diventando realtà!

Altri articoli sulle novità della tecnologia del fotovoltaico:

{ 1 comment… read it below or add one }

angelo cavallo settembre 29, 2013 alle 6:41 pm

Dove si comprano in Italia Grazie

Rispondi

Leave a Comment

Inserisci il numero esatto *

{ 3 trackbacks }