Volet Vègétal: il mini-orto da finestra

di Giulia Magnarini del 9 novembre 2012

Chi conosce un pochino il francese sa che la parola “volet” si traduce con “persiana”, mentre “vegetal” è decisamente più immediato: persiana vegetale! L’idea è nata da due designer francesi, Nicolas Barreau e Jules Charbonnet, con la precisa intenzione di “trovare una connessione tra le piante e le persone all’interno di un contesto urbano densamente edificato”.

Vediamo, dunque, il progetto di cosa tratta: costituita da tre vasi fissati al robusto telaio mediante dei perni che permettono loro di restare sempre in posizione “dritta”, la struttura è in grado di abbassarsi ed alzarsi (l’immagine di un ponte levatoio può aiutarvi) grazie ad un sistema di barre, corde e tiranti.

Questo sistema permette, a chiunque non abbia un balcone o un terrazzo, di poter ritagliare dello spazio e dedicarlo alla propria passione verde: in posizione orizzontale consente alle piante di godere maggiormente del sole; in posizione verticale, consente loro un riparo dalle intemperie.

Visti dall’interno, i vasi, quando in posizione verticale, donano inoltre un’ombreggiatura naturale e un piccolo filtro per l’aria inquinata della città.

Volet Vegetal è un oggetto non ancora sul mercato: si spera che il successo ottenuto al design contest Jardins Jardin spinga il team Barreau & Charbonnet a rifinire e sviluppare il progetto, puntando ad una futura produzione.

Un'altra bella sequenza di immagini di Volet Vègétal

E quando così sarà, nessuno avrà più scuse per non adottare del verde nel proprio, seppur minuscolo, appartamento!

Leggi anche:

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment

Inserisci il numero esatto *