Wallasea Island: alla scoperta della riserva naturale più grande d’Europa

di Magi del 2 novembre 2012

La Wallasea Island Wild Coast, in Essex, è destinata a diventare la più grande riserva naturale artificiale d’Europa:  si tratta di un progetto di conservazione e di alta ingegneria, su una scala finora mai realizzata nel Regno Unito e la più grande del suo genere in Europa (1500 ettari).

Lo scopo di questo enorme progetto è quello di combattere le minacce dei cambiamenti climatici e delle inondazioni costiere, ricreando le caratteristiche del paesaggio antico, costituito da zone alternate di lagune e pascoli, in un territorio attualmente a vocazione agricola.

Da Londra sono già arrivate in Essex ben 4,5 milioni di tonnellate di argilla, ricavata dallo scavo del tunnel della ferrovia londinese, e questo materiale, che è solo la metà di quello necessario, sarà utilizzato per trasformare i terreni agricoli in paludi, lagune e distese fangose, al fine di creare un rifugio attraente per la straordinaria varietà di uccelli e fauna selvatica nazionale ed extra-nazionale.

L’ambizioso progetto dovrebbe essere completato entro il 2020, ma la popolazione è invitata a seguire e a partecipare a tutte le fasi di realizzazione e avanzamento del progetto, anche perché la riserva è un posto meraviglioso per rilassarsi, camminare, andare in bicicletta, fare birdwatching, dipingere, o semplicemente per respirare la buona aria di mare. Nei prossimi anni, nel nuovo paesaggio trasformato, verranno anche realizzati 15 km di nuove strade di accesso, oltre ad una serie di servizi per i visitatori, per un investimento totale di circa 50 milioni di sterline.

Un'altra immagine di Wallasea Island

Parlando alla BBC News, il direttore della RSPB (The Royal Society for the Protection of Birds) per l’Inghilterra orientale, Paul Forecast, ha dichiarato: “Il Wallasea Island Project Coast è un punto di riferimento per il XXI secolo, oltre che un ambizioso progetto di ingegneria di conservazione, e vede partnership unite per ricreare un habitat vitale lungo la costa dell’Essex, andato perso“. Ha poi aggiunto: “Siamo davvero entusiasti di intraprendere un progetto di questa portata […] per garantire il futuro diquesto luogo magnifico per le persone e per la fauna selvatica, per molte generazioni a venire“.

In un’altra dichiarazione, l’amministratore delegato della RSPB Mike Clarke ha dichiarato: “Questa è la più grande creazione del suo genere in Europa e si trasformerà in un’area paludosa più grande del doppio delle dimensioni della città di Londra”.

Il parco di Wallasea Island proverà a dimostrare per la prima volta a tutto il mondo, su larga scala e con un progetto dal sapore futurista, come sia possibile contrastare l’aumento del livello delle acque del mare, dovuto ai cambiamenti climatici.

Leggi anche:

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment

Inserisci il numero esatto *