Yogurt di riso: proprietà e come farlo in casa

by Alessia on 2 maggio 2016

Scopri tutti i benefici e come sia semplice realizzare in casa lo yogurt di riso, partendo da ingredienti sani e naturali per preparare uno yogurt adatto a vegetariani, vegani e intolleranti al lattosio.

Lo yogurt di riso è un’ottima alternativa per chi ha problemi a digerire il lattosio o ha scelto di non mangiare i derivati animali per seguire una dieta vegana. Oramai lo yogurt di riso si trova in quasi tutti i supermercati, ma per avere la certezza di mangiare un prodotto sano e naturale, sarebbe meglio scegliere quello biologico. In alternativa, potete sempre imparare a farlo in casa.

Focus: La ricetta dello yogurt di soia fatto in casa senza yogurtiera

Yogurt di riso proprietà

Lo yogurt di riso, proprio come il latte di riso e qualsiasi altre latte vegetale, è molto più leggero e meno calorico rispetto al latte vaccino. Inoltre favorisce il giusto apporto di carboidrati ed aiuta la digestione, quindi è ottimo consumato a colazione per iniziare la giornata con grinta.

I fermenti lattici aiutano a riequilibrare la flora batterica, rinforzando il nostro sistema immunitario e contribuendo a ridurre il rischio di malattie. Con lo yogurt di riso avrete ovviamente tutti i benefici del latte di riso, quindi sarà privo di colesterolo, acidi grassi saturi e glutine.

Tuttavia ha poco calcio, poche proteine ed è ridotta la presenza di vitamina B12 e vitamina D. Può fornire un valido aiuto alle persone che soffrono di colon irritabile e hanno difficoltà digestive; fornisce una sferzata di energia nell’immediato, quindi potrebbe essere una buona alternativa salutare per chi fa sport. Attenzione però a chi soffre di diabete, essendo uno yogurt ricco di zuccheri semplici.

yogurt di riso proprietà

Yogurt di riso: proprietà e benefici

Yogurt di riso come farlo in casa senza yogurtiera

Lo yogurt di riso fatto in casa è garanzia di maggiore qualità rispetto agli ingredienti scelti. Inoltre avrete la possibilità di scegliere le quantità e averlo sempre a disposizione. Potete prepararlo anche senza yogurtiera.

Ecco l’occorrente per 4 persone:  

  • 1 litro di latte di riso
  • 2 cucchiai di yogurt di riso oppure 1 bustina di fermenti lattici secchi
  • 1 pentola abbastanza capiente
  • 4 vasetti di vetro sterilizzati
  • 1 termometro da cucina

Preparazione. Versate il latte di riso in una pentola e fatelo riscaldare ma senza portarlo ad ebollizione. A questo punto dovete lasciare che si raffreddi fino a 40° circa, questo attiverà la fermentazione. Per controllare i valori utilizzate un termometro da cucina.

Trovate tantissime ricette vegane nella nostra grande guida!

Filtrate il latte con un colino in una ciotola, meglio se di vetro, così da evitare di versare anche i grumi, e aggiungete 2 cucchiai di yogurt di riso del supermercato oppure i fermenti lattici secchi. Mescolate tutto aiutandovi con una frusta. Ora versate il composto nei vasetti già sterilizzati, chiudendoli con i rispettivi coperchi.

yogurt di riso come prepararlo in casa

Yogurt di riso: come prepararlo in casa con pochi passaggi.

Per mantenere la temperatura costante tra 30° e 40° potete procedere in due modi. Potete lasciare i barattoli in una pentola con dell’acqua a 40° che andrete a coprire con il coperchio e avvolgere con una coperta di lana e poi sistemarlo vicino ad un calorifero acceso o al sole, se è estate. Tuttavia, se la temperatura in casa è bassa (soprattutto d’inverno) vi consigliamo il secondo metodo, ossia pre-riscaldare il forno a 40°-45° per una 20 minuti, poi spegnerlo, lasciando accesa la sola lampadina e mettere in forno lo yogurt in una pentola in cui andrete a inserire i vasetti avvolti da una coperta di lana o pile.

Lo yogurt deve continuare il suo processo di fermentazione per almeno 12 ore.  A questo punto il vostro yogurt di riso fatto in casa sarà pronto. Potete conservarlo in frigo per 7 giorni. Per evitare di acquistare nuovamente il vasetto di yogurt da utilizzare come starter per la successiva preparazione, potete utilizzare lo stesso yogurt preparato da voi.

Immagine via Shutterstock

Scopri tutte le nostre guide sul latte vegetale:

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment

Inserisci il numero esatto *