Zaatar proprietà e ricette suggerite

di Elle del 2 aprile 2014

Scopriamo le ricette e le proprietà dello zaatar, un condimento medio-orientale dai mille usi

Lo zaatar (scritto za’atar) è una miscela di spezie provenienti dal Medio Oriente la cui preparazione include erbe aromatiche come maggiorana, timo e origano ma anche sesamo, finocchio, cumino, sommaco e issopo. Può essere conservato sotto sale, sott’olio o lasciandolo essiccare al sole. Noi qui vi vogliamo dare la ricetta e raccontare quali sono le sue proprietà.

La storia
Sembra che lo zataar fosse già noto nell’antico Egitto; tracce di questo condimento, infatti, sarebbero state ritrovate nella tomba del faraone Tutankamon. Anche Plinio il Vecchio nei suoi scritti cita lo zataar come ingrediente dell’unguento reale utilizzato dal re dei Parti nel I secolo d.C. Nella tradizione ebraica è stato rintracciato l’uso di questo mix di spezie in occasione di rituali di purificazione.

LEGGI ANCHE:

Le proprietà
Questo prezioso condimento, immancabile nella cucina mediorientale, racchiude in sé i benefici di molte spezie ricche di effetti terapeutici. In Medio Oriente, si ritiene che il consumo di zataar possa permettere di ottenere una maggiore attenzione mentale rafforzando al contempo il fisico.

Anche se questa sembra essere una credenza popolare rafforzata dalle condizioni della guerra civile libanese,  per cui i ragazzi erano spinti a consumare le tipiche focaccine con zataar, disponibile in abbondanza, le spezie che esso contiene rappresentano un vero toccasana per la salute di grandi e piccoli.

Al timo, ad esempio, si riconosco notevoli proprietà antisettiche, digestive e toniche; il sesamo, invece, è noto come preziosa fonte di ferro, calcio, magnesio, potassio, fosforo e vitamine.

POTREBBE INTERESSARTI: Couscous all’avocado con senape aromatizzata al timo

La ricetta
Ecco la ricetta dello zaatar. Il modo migliore per preparare questo condimento consiste nell’unire una piccola quantità di ogni erba aromatica secca (origano, cumino, semi di finocchio, santoreggia, maggiorana) con semi di sesamo, sale e a volte anche sommacco, per ottenere una miscela che si conserva poi in un barattolo chiuso al buio. Quando serve, si diluisce con pochi bicchieri di olio extravergine d’oliva lasciando a riposo per circa un’ora. La trovate già pronta nei drogherie arabe.

Zaatar proprietà - focaccine allo zaatar

Zaatar proprietà: ecco la ricetta e le proprietà dello zaatar e delle focaccine allo zaatar

Un grande classico della cucina libanese, che utilizza questo condimento in tantissimi modi, sono le focaccine allo zaatar dette anche maanayesh. Vi occorrono:

  • 3 tazzine di farina 00
  • 1 tazzina d’acqua tiepida
  • 1 cucchiaino di zucchero
  • ½ bustina di lievito secco (o ½ panetto di lievito fresco)
  • zaatar

Preparazione. In un bicchiere d’acqua tiepida fate sciogliere il lievito con lo zucchero. Versate poi in una ciotola più garnde con la farina e mescolate velocemente. Versate 2 cucchiai d’olio e impastate bene fino ad ottenere un impasto omogeneo, liscio, che non si attacca alle mani. Formate una palla che avvolgerete nel film trasparente. Fate lievitare per 1 ora. Dividete l’impasto lievitato in due e formate delle focaccine basse. A questo punto allungate lo zaatar con qualche cucchiaio d’olio dino ad ottenere una pasta che spennellate sulle focaccine. Cuocere orno a 180°per 20 minuti. Attenzione che non devono prendere colore.

Sempre a base di Zaatar per concludere vi consigliamo di provare la nostra ricetta della Vellutata di patate dolci e feta con zaatar.

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment

Inserisci il numero esatto *