Categories: Notizie

2010, l’anno più caldo della storia? Nuove conferme

Lo scorso Luglio avevamo commentato non senza una certa enfasi i risultati delle rilevazioni rilevazioni del NOAA (National Oceanic and Atmospherical Administration), secondo cui il primo semestre del 2010 era stato il più caldo a livello globale dal 1880.

Nelle ultime settimane, ulteriori conferme del trend che vedono il 2010 come l’anno più caldo della storia moderna, oltre che dell’ormai assodato fenomeno del Global Warming, non sono mancate.

Quest’anno, tra le altre cose, si sono registrate la massime temperature di ogni tempo (o almeno da quando esistono le rilevazioni climatiche) in ben nove paesi: Russia, Pakistan, Colombia, Finlandia, Iraq, Sudan, Cipro, Birmania ed Isole Salomone.

Significativi i picchi di temperature massime raggiunti in Russia, che è poi stata devastata da un’ondata di incendi che ha causato una devastazione tale da essere paragonata dai cronisti locali all’invasione nazista, e Pakistan, poi sconvolto da alluvioni che hanno causato un disastro umanitario di dimensioni epocali.

Sebbene le cause non vedano tutti gli studiosi concordi, almeno sull’emergenza climatica nessuno si azzarda più a mettere in discussione l’evidenza che il mondo sta diventando sempre più caldo e affollato, come nel bellissimo libro di Friedman.

Outbrain

Share
Published by
Jonas

Utilizziamo i cookie insieme ai nostri partner per personalizzare i contenuti e gli annunci pubblicitari, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico.