Notizie

2011 Anno internazionale del pipistrello, il vero antizanzare naturale

Forse a causa dei tanti film horror che li vede protagonisti, forse perché hanno un aspetto “poco gradevole”, forse perché sono interpreti di tante superstizioni, parlare di Pipistrelli evoca nella menti collettive l’immagine di esseri soprannaturali che si nutrono di sangue o di carne fresca di altre creature.

2011 Anno internazionale del pipistrello, il vero antizanzare naturale

Non tutti sanno però che il pipistrello gioca un ruolo prezioso e fondamentale nell’ambiente naturale e che si tratta del mammifero più perseguitato al mondo. Proprio per aumentare la consapevolezza dell’utilità del suo ruolo negli ecosistemi, il 2011 è stato proclamato l’anno europeo dedicato a questa specie mentre il 2012, per volere dell’ONU, sarà l’anno internazionale consacrato alla sensibilizzazione sul valore del pipistrello per l’ambiente e per l’uomo.

I Pipistrelli sono animali notturni ossia sono attivi all’alba ed al tramonto. Trascorrono le loro notti alla ricerca di cibo, soprattutto di insetti come le Blatte, le falene, le cicadellidi, e le zanzare.

Un settore in cui i Pipistrelli dominano è quello del controllo delle zanzare e dei moscerini. Un unico pipistrello può catturare 600 zanzare in un’ora: un efficacissimo antizanzare naturale! Nelle aree con una grossa quantità di zanzare, le persone costruiscono le case dei Pipistrelli per incoraggiarli ad appollaiarsi nelle vicinanze. Una casa per i Pipistrelli, detta Batbox,  è semplice da costruire o può essere acquistata già fatta, assomiglia ad una gabbia per uccelli con un’entrata in basso ed è da appendere ad almeno quindici o venti piedi di altezza.

Da non sottovalutare il ruolo dei Pipistrelli come ottimi impollinatori. Negli ecosistemi della foresta pluviale, i Pipistrelli giocano un ruolo chiave nell’impollinazione dei fiori e nella dispersione dei semi di molti alberi e arbusti. La maggior parte degli alberi da frutto tropicali, crescono negli Stati Uniti e questo dipende anche dall’impollinazione dei Pipistrelli. L’avocado, le piante di agave (da cui è prodotta la tequila), le banane, il mango, gli anacardi, i datteri, i fichi sono solo alcune delle piante che traggono beneficio dall’impollinazione di questi animali. Addirittura il guano del pipistrello (le feci) risulta essere un ottimo fertilizzante.

La bassa percentuale di riproduzione rende il piastrello molto vulnerabile e lo pone a livello di estinzione, aggravato dal fatto che oggi l’animale è a rischio anche per l’inquinamento e per la mancanza di rifugi e cibo.

Cerchiamo di aiutare questo mammifero volante diffondendo quel sapere che lo rende importante e fondamentale per l’ambiente e utile all’uomo e distruggendo le leggende folkloristiche e le superstizioni popolari ancor prima dell’anno internazionale ad esso dedicato!

Articoli correlati:

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close