Notizie

2011 Anno internazionale delle foreste – International Year of Forests

Il 20 dicembre 2006 l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha dichiarato il 2011 Anno Internazionale delle Foreste.

2011 Anno internazionale delle foreste – International Year of Forests

La risoluzione è stata adottata per favorire la conservazione, la gestione e lo sviluppo sostenibile delle foreste di tutto il mondo in quanto ricchezza e fonte di sopravvivenza per l’intera umanità.

Se si considera che il 2010 è stato dedicato alla biodiversità, per stimolare le coscienze sull’importanza della salvaguardia dell’ambiente, non stupisce che sia stato scelto l’anno seguente per focalizzare l’attenzione su quella parte del nostro ecosistema che si trova oggi in maggiore difficoltà.

Le cifre sono impressionanti: dal 2000 ad oggi sono andati persi 5,2 milioni di ettari di foresta ogni anno, per un totale di oltre 161 milioni di ettari. Il 94,1% della deforestazione avviene nelle aree tropicali del Brasile, del Congo e dell’Indonesia alimentando un business speculativo valutato circa 150 miliardi di dollari ogni 12
mesi.

2011 Anno Internazionale delle Foreste
2011 Anno Internazionale delle Foreste

Una ricchezza incredibile di cui, inutile dirlo, non godono certo gli abitanti dei territori interessati nonostante questo sistema speculativo incida, nell’immediato, proprio sul patrimonio socio-culturale di questi popoli, poi sugli ecosistemi insiti nelle foreste e, come se non bastasse, nel lungo termine ha un effetto devastante sul cambiamento climatico del nostro pianeta.

Per celebrare l’Anno Internazionale delle Foreste sono state organizzate diverse attività in tutto il mondo, dalle aperture di parchi e oasi protette alle conferenze internazionali il cui tema fondamentale è quello di evidenziare come la gestione sostenibile delle foreste possa dare un contributo importante all’eliminazione della povertà nei paesi in via di sviluppo ed al miglioramento delle condizioni climatiche dell’intero pianeta.

Dall’inizio dell’anno rappresentanti di governo e di organizzazioni ambientaliste, climatologi e biologi di ogni settori si sono dati appuntamento intorno a tavoli di discussione le cui idee e indicazioni dovrebbero convergere, a novembre, alla “Conferenza regionale sulle foreste” che si terrà Kinshasa, nella Repubblica Democratica del Congo, durante la quale, si spera, vengano prese decisioni risolutive per lo sfruttamento indiscriminato delle risorse arboree della terra e frenare così le sue preoccupanti conseguenze.

Le proposte e le metodologie sviluppate durante la conferenza di Kinshasa faranno poi da imput per l’appuntamento di fine anno a Johannesburg, in Sudafrica, per cercare di siglare un nuovo accordo planetario in grado, seguendo i dettami di Rio, di aggiornare l’accordo di Kyoto.

Continueremo a seguire il tema e vi terremo aggiornati, l‘importanza è veramente grande, per ora vi suggeriamo di vedere il video  Of Forests and Men di Yann Arthus-Bertrand per celebrare l’Anno Ufficiale delle Foreste

Articoli correlati:


Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close