8 invenzioni di adolescenti per un mondo migliore

di Elle del 2 febbraio 2017

Non sempre le invenzioni in grado di cambiare le nostre abitudini di vita provengono da scienziati con un ricco curriculum alle spalle. È il caso di queste 8 invenzioni provenienti dalla genialità di adolescenti.

Ecco 8 invenzioni proposte da adolescenti di tutto il mondo per risolvere alcuni dei problemi internazionali, dalla fame alla mancanza di energia elettrica e acqua:

  • Remya Jose, ragazza indiana di 14 anni, ha progettato un’ingegnosa lavatrice a pedali per ottimizzare i tempi del bucato a mano nell’acqua di un fiume nelle vicinanze. Quest’invenzione, realizzata dalla quattordicenne quando le è toccato pensare al bucato mentre la madre era malata, può risultare molto utile per le famiglie che non hanno ancora pieno accesso all’elettricità.

Teenage-Inventions-Pedal-Powered-Washing-Machine

  • Dall’Irlanda arriva l’idea di Ciara Judge, Èmer Hickey e Sophie Healy-Thow, sedicenni amanti del giardinaggio. Queste adolescenti hanno vinto la Google Science Fair 2014 grazie alla scoperta di un batterio in grado di aumentare la resa nella colture. In questo modo sarà possibile esercitare una concreta azione di contrasto alla crisi alimentare nel mondo, soprattutto nei Paesi afflitti dal dramma della povertà e della fame.
  • Boyan Slat, ventenne olandese, ha sorpreso il mondo con il suo dispositivo in grado di raccogliere la microplastica accumulata negli oceani. Quest’invenzione potrebbe favorire una svolta ambientale per un problema molto pericoloso per la salute di animali marini e uccelli.
  • Shubham Banerjee, dodicenne della California, ha inventato il Braigo, un’innovativa stampante Braille realizzata con i Lego. La stampante per non vedenti a basso costo, inizialmente realizzata per un progetto scolastico, gli ha permesso di diventare uno dei più giovani imprenditori della Silicon Valley.

Teenage-Inventions-Braigo

  • Leroy Mwasaru insieme ad altri 4 studenti della Kenya’s Maseno School a soli 17 anni hanno inventato un originale apparecchio per trasformare le feci in energia pulita. Spinti dal malfunzionamento delle fogne nella loro scuola, si sono ingegnati per risolvere il problema grazie a questo bioreattore di rifiuti.
  • Dall’Australia, Cinthia Sin Nga Lam di 17 anni ha proposto un geniale dispositivo portatile. Chiamato H2O, questo prototipo è in grado di generare energia elettrica e di rendere potabile l’acqua allo stesso tempo. Si tratta, quindi, di una possibile svolta per le numerose persone nel mondo che ancora non possono beneficiare di acqua pulita ed elettricità.
  • Sun Ming Wong e King Pong Li, rispettivamente di 17 e 18 anni, da Hong Kong, hanno progettato una maniglia realizzata con un particolare materiale in grado di annientare la quasi totalità di batteri che si annidano. Il costo è decisamente accessibile per cui potrà essere facilmente disponibile per tutti.

Teenage-Inventions-Germ-Killing-Door-Handle

  • Samuel Burrow dall’Inghilterra a soli 16 anni ha scoperto un nuovo materiale  di rivestimento ricavato dal mix di due ingredienti, grafene e biossido di titanio. Questo geniale materiale, a contatto con la luce, sarebbe anche in grado di combattere l’inquinamento purificando l’acqua; inoltre, mescolato con la sabbia avrebbe il potere di filtrare i metalli pesanti.

Leggi anche:

Outbrain

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment