A Bolzano apre il Museo delle Energie Rinnovabili

di Elle del 27 luglio 2011

E’ atteso per gennaio 2012Mondo Energia”, il museo delle energie alternative prodotte da fonti rinnovabili che aprirà a Bolzano, forse vera capitale morale delle energie rinnovabili in Italia.

Il progetto è stato annunciato da Heinrich Hafner, amministratore dell’omonima società che si occuperà di realizzare questo laboratorio interattivo in cui ci si attende di ospitare 300 mila visitatori l’anno tra docenti, ricercatori, studenti, ingegneri e architetti, oltre agli immancabili turisti.

L’obiettivo è rendere la città altoatesina un simbolo delle energie alternative anche grazie alla realizzazione di questo progetto che sarà ospitato all’interno di un edificio su quattro piani collocato accanto alla Torre del Vento, sede della Hafner, azienda attiva a livello internazionale nella promozione delle rinnovabili.

Attraverso lo sfruttamento di fonti di energia pulite come acqua, sole, vento e biomassa si prevede di poter rendere questo edificio autosufficiente sul piano dei consumi energetici ed in grado di produrre un surplus di energia.
Secondo le stime attraverso questo progetto si potrà garantire una riduzione delle emissioni di anidride carbonica pari a 19 milioni di chili all’anno.

Sembra che sempre più aziende abbiano recepito la necessità di un cambiamento di rotta facendo proprio il modello di una ‘green economy’ virtuosa per il prossimo futuro e da Bolzano giungono segnali molto interessanti.

Leggi anche:

 

Outbrain

{ 1 comment… read it below or add one }

francesca agosto 24, 2011 alle 4:37 pm

A proposito della Robin tax 2011, Roberto Saija commenta: “Il settore delle rinnovabili è un settore nella fase di cresita, che sta emergendo con difficoltà, carattetterizzato da una viva competizione internazionale. Il danno arrecato da una extra tassa sarebbe maggiore”.
qui leggevo altre info a riguardo http://www.robertosaija.net/

Rispondi

Leave a Comment

{ 1 trackback }