Al via il progetto “eHighway of the Future” per elettrificare le autostrade californiane e ricaricare i camion ibridi

di Alessandra Mambri del 19 luglio 2012

Qualche giorno fa Siemens ha annunciato il lancio del progetto denominato  ‘eHighway of the Future’ per la realizzazione di un nuovo automezzo per il trasporto merci: il filocarro.

Il concetto su cui si basa l’ eHighway è rappresentato dall’elettrificazione di un autocarro pesante e dalla messa in posa di corsie autostradali selezionate sulle quali sono sospesi cavi elettrici, bifilari, così come esistono per gli attuali tram e filobus presenti in molte strade delle città di tutto il mondo.

La tecnologia diventerà man mano più flessibile ed efficace adottando vari sistemi di trazioni per gli autocarri diesel, elettrici e all-electric, grazie all’utilizzo di celle a combustibile,  motore termico a metano, accuratamente scelti e confrontati in una prima fase di sperimentazione.

La soluzione eHighway è una soluzione ecologica, sostenibile ed efficiente per il trasporto di diverse tipologie di prodotti che si muovono sui camion e, prevede anche un  risparmio in termini di costi per infrastrutture e veicoli. Attualmente il sistema viene testato in Germania e progetti pilota stanno partendo a Los Angeles e Long Beach.

Durante i test verranno utilizzati mezzi ibridi diesel con carrelli elettrici che, grazie ad una moderna tecnologia, potranno collegarsi ai fili elettrificati presenti sulle corsie prescelte. I camion passeranno automaticamente alla modalità elettrica quando si attaccheranno alle linee aeree,  quando, invece, guideranno fuori della griglia, per fare una consegna ad esempio, ritorneranno alla modalità diesel.

Molti si chiedono come mai Siemens non abbia adattato il sistema alle autovetture optando per i camion. I camion commerciali rappresentano la gran parte delle emissioni di gas inquinanti da veicoli negli Stati Uniti, e la quantità di CO2 che producono è destinata a crescere.

Il trasporto di merci sulle strade degli Stati Uniti è destinato a raddoppiare entro il 2050, mentre le risorse mondiali di petrolio continuano ad esaurirsi“, ha dichiarato Daryl Dulaney,  il CEO di Siemens Infrastructure.

Il sistema del filo-carro costituisce una mossa strategica dell’azienda e un progetto effettivamente green per il trasporto merci del futuro su gomma, visto che attualmente non si può eliminare.

Sempre dall’America:

Outbrain

{ 1 comment… read it below or add one }

Albert Mairhofer maggio 3, 2014 alle 8:07 pm

Qui vorrei menzionare anche l’innovazione principale del progetto Tirol-Adroa “C”, e cioè la copertura – in forma di un baldacchino – di corsi d’acqua, autostrade e strade quale base per le seguenti utilizzazioni:

a) La produzione di energia elettrica con la copertura fotovoltaica,

b) Il passaggio di linee di trasporto d’energia elettrica in bassa, media e alta tensione attraverso l’impalcatura del baldacchino sopra i corsi d’acqua o autostrade, che sono corridoi quasi ininterrotti e per questo molto adatti anche per linee di trasporto dati;

c) Il montaggio di fili di contatto per l’elettrificazione di corsie per la mobilità elettrica (trolleytruck e filobus su autostrade e strade o perfino navi sulle idrovie interne). L’energia per la trazione del veicolo elettrico verrà ricavata direttamente dalla tettoia FV sovrastante.

Rispondi

Leave a Comment