Anche la metro di NY finalmente passa agli abbonamenti ricaricabili…

di Alessandra Mambri del 8 febbraio 2012

Sulla scia del sogno americano, ossia la speranza che attraverso il duro lavoro, il coraggio e la determinazione sia possibile raggiungere un migliore tenore di vita e la prosperità economica, abbiamo creduto che gli USA fossero all’avanguardia anche per l’attenzione all’ambiente. Eppure non sempre è così! Sentite qui.

Anche la metro di NY finalmente passa agli abbonamenti ricaricabili…

A New York, considerata la città più verde d’America, dove il 77% degli abitanti non ha l’automobile e l’82% va al lavoro a piedi, in bici, in bus o in metro, fino ad oggi le tessere dell’abbonamento alla metropolitana (le famose MetroCard) non erano ricaricabili.

In una città caotica, metropolitana, che attira un grande afflusso di persone, dove comunque il miglior mezzo di trasporto resta la metropolitana, una delle più grandi del mondo, con 26 linee e 468 stazioni, molte aperte 24 ore su 24, gli abbonamenti ricaricabili permetteranno quindi di risparmiare tonnellate di carta.

Quindi, a partire dal 1 febbraio 2012, finalmente anche i viaggiatori della Metropolitana di NY usufruiranno della Metro Card ricaricabile settimanale o mensile a corsa illimitata!

La coscienza ambientale di NY si è risvegliata in ritardo rispetto a molte metropoli asiatiche ed europee che li utilizzano da anni! Infatti città come Londra, Tokyo, Parigi e Milano hanno adottato questa formula di abbonamento da parecchio tempo.

La maggior parte dei cittadini londinesi usa abitualmente per pagare i propri spostamenti pubblici una Oyster Card, un biglietto elettronico permanente riutilizzabile e ricaricabile di volta in volta, introdotta nel 2003. Da allora con i mezzi pubblici a Londra ci si muove più velocemente, i tempi di attesa per la stampa dei biglietti alle macchinette erogatrici è stato abbattuto. Esiste anche la Oyster PrePay per chi non utilizza spesso la metro, comunque più economica rispetto alla tariffa dei biglietti singoli.

Anche la metropolitana di Milano a partire dal 2006 ha introdotto il sistema di Biglietteria Magnetico Elettronica (SBME) che ha  sostituito progressivamente tutti i biglietti cartacei e gli abbonamenti con tessere elettroniche ricaricabili e biglietti magnetici.La  Tessera Elettronica Ricaricabile, che dura 4 anni, è senza foto e non è nominativa, pur restando un documento personale e non cedibile. E’ possibile ricaricare abbonamenti di vario tipo: settimanale, giornaliero, mensile…

Anche a Parigi, con la tessera elettronica NaviGO, si può ricaricare il proprio abbonamento, scegliendo tra diverse formule che permettono a turisti e residenti di trovare quella più adatta alle proprie esigenze. Attiva dal 2001, permette di utilizzare anche il sistema di bike sharing Vélib e di viaggiare sia sulla rete ferroviaria SNCF che sulla metro urbana e sub-urbana RATP in tutta l’Île-de-France, la regione attorno alla capitale francese.

Alla fine anche la Grande Mela  ce l’ha fatta a mettersi al passo con le altre città!

Se ti è piaciuto questo articolo sull’abbonamento elettronico ricaricabile di NY, allora ti potrebbero interessare anche:

Outbrain

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment