Notizie

Arriva la Pasqua e gli agnelli tremano…

Con l’arrivo della Pasqua si consuma puntualmente una silenziosa moria in nome della tradizione religiosa che vuole l’agnello “sacrificato” per essere mangiato.

Arriva la Pasqua e gli agnelli tremano…

Mettere in tavola l’Agnello Pasquale è infatti una tradizione sia per i Cristiani, si legge infatti nell’Antico Testamento che: “In quella notte ne mangeranno la carne arrostita al fuoco. Lo mangeranno con azzimi ed erbe amare […]. Non ne dovrete far avanzare fino al mattino. E’ la Pasqua del Signore” che un rito legato al mondo contadino dove si celebra il rinnovamento primaverile con offerte di ciò che è appena nato, sia dall’orto che dagli animali.

In realtà, anche chi intende aderire al messaggio cristiano della Pasqua come festa di rinascita, non dovrebbe giustificare che proprio in questo periodo si uccidano animali indifesi per soddisfare un antico rito che forse oggi potrebbe essere un poco rinnovato.

Bastano pochi numeri per comprendere la portata dell’evento: 900.000 tra agnelli, capre e pecore vanno incontro alla morte durante il periodo pasquale, dopo aver affrontato anche lunghi viaggi, durante i quali molti capi, costretti ad un trasporto senza soste e privati di cibo e acqua, soccombono prima del tempo. Ancora cuccioli, questi animali sono strappati alle madri per essere uccisi e mangiati.

Come ogni anno, le associazioni animaliste ed i singoli individui sensibili al tema, possono aderire all’iniziativa ‘Buona Pasqua’ affinché sulle tavole non finiscano di nuovo gli agnelli, vittime incolpevoli di questa festività. Partecipare a questa campagna significa semplicemente astenersi dal consumare carne di agnello e sensibilizzare altre persone a seguire l’esempio.

Quest’anno, pertanto, vi invitiamo a riflettere sul contributo che attraverso le vostre singole azioni potete apportare pro o contro altri esseri senzienti. Davvero credete sia necessario cibarvi di un cucciolo così simpatico come ci racconta questo video?
L’agnellino domestico

 


L’agnellino domestico di PuppyLover

Auguriamo Buona Pasqua, a tutti!

Articoli correlati

Un commento

  1. infatti,,,io abito alla zona industriale di lecce, e si sentono i lamenti degli agnelli, macellati settimanalmente
    vergogna quel sacco di mberda del proprietario

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button