Notizie

Avrà vita breve la tassa su cani e gatti?

In attesa di conoscere il destino della presunta tassa ventilata negli ultimi giorni dal governo per i possessori di cani e gatti, la polemica continua ad imperversare prima ancora che la legge arrivi al vaglio delle Camere.

Avrà vita breve la tassa su cani e gatti?

Secondo alcuni esponenti dell’esecutivo, la tassa comunale su cani e gatti servirebbe a finanziare iniziative contro il randagismo, in particolare le adozioni e le sterilizzazioni programmate. Un’ipotesi accolta con indignazione dalla maggior parte delle associazioni degli animalisti, Verdi, Codacons ed ENPA (Ente Nazionale Protezione Animali) che si dicono assolutamente contrari all’attuazione di un simile provvedimento che potrebbe addirittura contribuire ad aumentare gli abbandoni.

Le polemiche che l’annuncio ha scatenato hanno avuto come effetto di rimbalzo una serie di smentite e conferme da parte del Ministero dell’Economia ma nonostante questo sembra che la proposta stia per approdare al tavolo della Commissione Affari Sociali della Camera.

Seguiremo l’evolversi della vicenda sperando che il governo rinunci a questo assurdo ‘balzello’.

Leggi anche:

Erika Facciolla

Giornalista pubblicista e web editor free lance. Nata a Cosenza il 25 febbraio 1980, all'età di 4 anni si trasferisce dalla città alla campagna, dove trascorre un'infanzia felice a contatto con la natura: un piccolo orticello, un giardino, campi incolti in cui giocare e amici a 4 zampe sullo sfondo. Assieme a lattughe, broccoli e zucchine coltiva anche la passione per la scrittura e la letteratura. Frequenta il liceo classico della città natale e dopo la maturità si trasferisce a Bologna dove si laurea in Scienze della Comunicazione. Dal 2005 è pubblicista e cura una serie di collaborazioni con redazioni locali, uffici stampa e agenzie editoriali del bolognese. Nel 2011 approda alla redazione di TuttoGreen con grande carica ed entusiasmo. Determinata, volitiva, idealista e sognatrice, spera che un giorno il Pianeta Terra possa tornare ad essere un bel posto in cui vivere.

Articoli correlati

Un commento

  1. Scusate se la mia ignoranza non è pari a quella del governo…! considerando che tale tassa è volta a risolvere il caso randagismo ;a me sembra ovvio farla pagare a chi non ha cani e gatti ,poichè è plausibile pensare che ne abbiano avuto/i e poi averlo/i abbandonato/i e NON certo farla pagare a me che ho un dolcissimo amicone a quattro zampe , ed è la prova ,oggettiva,che io niente ho da spartire con il randagismo e l’abbandono ! 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sullo stesso argomento
Close
Back to top button