Notizie

Bando rimozione amianto della Regione Emilia Romagna: 10 milioni di Euro alle imprese green

Via l’amianto dai tetti dei capannoni industriali, via alla coibentazione dei muri. Insomma ripuliamo dal veleno le imprese. E installiamo impianti fotovoltaici. E’ una campagna della Regione Emilia Romagna che mette a disposizione 10 milioni di euro degli eco imprenditori che intendono abbattere l’inquinamento e investire sulle tecnologie pulite. In questo modo si centrano più obiettivi: si garantisce la salute dei lavoratori e si aiuta il risparmio energetico. Misura che aiuta anche a migliorare anche i conti e la competitività delle aziende.

Bando rimozione amianto della Regione Emilia Romagna: 10 milioni di Euro alle imprese green

Per partecipare al bando c’è tempo fino al 16 giugno, le informazioni si possono scaricare dal sito http://emiliaromagna.si-impresa.it, ed è riservato alle piccole e medie imprese emiliano romagnole con sede legale e/o operativa in regione. Il contributo non potrà essere superiore a 150.000 euro per ciascun beneficiario. Alla valutazione tecnica delle domande di contributo provvederà un nucleo di valutazione composto da collaboratori appartenenti all’assessorato Attività produttive e dell’assessorato Ambiente. La trasmissione delle domande di contributo è possibile tramite posta elettronica certificata. Un altro modo per risparmiare. In questo caso carta.

Il bando è promosso dall’assessorato alle Attività produttive e Piano energetico, Gian Carlo Muzzarelli, e dall’assessore all’Ambiente, Sabrina Freda: “Sapevamo che era un provvedimento atteso, e le domande che stanno arrivando ne sono la dimostrazione più netta. Per fare crescere l’Emilia-Romagna, abbiamo puntato sull’economia verde: luoghi di lavoro sicuri e salubri, alimentati da fonti di energia rinnovabile, sono un passo fondamentale di questo cammino“, ha sottolineato Muzzarelli.

Parole simili per Freda: “L’energia sostenibile – ha spiegato Freda – cresce e si rafforza con politiche per l’ambiente che conciliano sicurezza, riduzione dell’inquinamento e risparmio di territorio“.

Insomma un intervento concreto per sviluppare le attività produttive sostenibili per l’ambiente. Imprese emiliano-romagnole, cogliete la palla al balzo!

 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button