Categories: Alimenti

Tutto sul burro di mandorle: proprietà, utilizzi e come prepararla

Una crema ideale per la cucina e la bellezza al naturale

Molto corposo e nutriente, il burro di mandorle è un alimento da preparare facilmente in casa e da usare anche come cosmetico. Vediamo meglio di cosa si tratta e quali sono gli utilizzi suggeriti. Non solo è un alimento nutritivo e versatile, ma è anche un ausilio per diverse ricette di cosmesi naturale. Scopriamolo meglio.

Burro di mandorle: cos’è

Si tratta di una crema ottenuta frullando a lungo le mandorle. Se ne ricava una pasta spalmabile da consumare sul pane o da aggiungere come ingrediente in altre ricette.

Si tratta di un burro vegetale ricco di proteine, sali minerali, diverse vitamine, ma è anche un alimento che presenta una notevole componente grassa. Va quindi usato con una certa moderazione.

Come molti altri burri derivati da semi oleosi, come il burro di nocciole, il burro di pistacchi e il più famoso burro di arachidi, ed il versatile burro di soia dovrebbero essere chiamati ‘creme’, perché per legge nei prodotti a destinazione alimentare solo il burro da latte vaccino può essere chiamato come tale.

Burro di mandorle ricetta

Questa crema, come tutte quelle ricavate dalla frutta oleosa del resto, può essere realizzata anche in casa seguendo le istruzioni. Facile e veloce da preparare, richiede solo l’impiego di un frullatore.

Burro di mandorle fatto in casa

Ecco cosa serve e come prepararlo:

  • 100 gr di mandorle non tostate e non salate
  • 1 pizzico di sale
  • aroma a piacere (facoltativo)
  • acqua qb

Preparazione. Se hanno la pellicina, lasciate le mandorle in ammollo in acqua tiepida per un paio di ore per ammorbidire la pellicina. Utilizzando l’ammollo in acqua bollente, invece, è necessario attendere solo 10-15 minuti. Scolate e asciugatele con un canovaccio. Privatele della pellicina e mettetele nel contenitore di un frullatore abbastanza potente. Aggiungete un pizzico di sale e, se lo gradite, un’essenza come la vaniglia o un po’ di cannella o 1 cucchiaio di rum.

Frullate gli ingredienti fino ad ottenere un composto omogeneo e caratterizzato da una consistenza pastosa. Si consiglia di non sovraccaricare troppo il frullatore utilizzandolo ad intermittenza. Se il composto risulta troppo denso, potete aggiungere 1/2 cucchiaio di acqua o di olio di mais per amalgamare il tutto.

Una volta pronto, versate il burro in un contenitore di vetro e conservatelo in frigo. Si consuma entro 3-4 settimane dalla preparazione.

Come fare il burro di mandorle con il bimby

Lo sapevate? Per chi ha il Bimby preparare questo speciale burro è un’operazione ancora più semplice e rapida.

Come conservare il burro di mandorle

Una volta pronto, va conservato in un vasetto di vetro da riporre in frigo. Se ne consiglia la consumazione entro 3-4 settimane al massimo.

Dove comprare burro di mandorle

Nonostante sia semplice da realizzare in casa, il risultato potrebbe essere diverso da quello che si acquista. Inoltre, i tempi di conservazione sono ridotti.

Pertanto si può optare per l’acquisto rivolgendosi a siti on line o a negozi specializzati.

Prezzi aggiornati il 27-10-2021 alle 1:20 PM.

Come mangiare il burro di mandorle

Questa crema pastosa a base di mandorle è facile da spalmare e può essere consumata direttamente sul pane oppure come ingrediente per pietanze dolci o salate.

Si può, inoltre, aggiungere ai centrifugati o frullati di frutta e verdura.

Burro di mandorle: a cosa serve

Gli usi di questo burro sono molteplici e non solo di tipo alimentare. Si può adoperare, infatti, anche per usi cosmetici.

Burro di mandorle per il corpo

Questo burro vegetale è un ottimo ingrediente per prodotti cosmetici da usare sulla pelle. La sua azione emolliente e idratante contribuire a rendere la pelle più bella e liscia. E rilascerà un delizioso aroma di mandorle.

Olio di mandorle per burro cacao

L’olio ricavato dalle mandorle dolci si rivela un ottimo agente idratante da usare sulle labbra o sul corpo per evitare le screpolature.

Burro di mandorle per dimagrire

Questo burro è adatto per chi sta seguendo una dieta proteica. Si tratta di un alimento ipercalorico pertanto è da evitare se si sta cercando di perdere peso.

Burro di mandorle uso alimentare

Come molte altre paste oleose di origine vegetale, burro di arachidi, burro di nocciole o burro di noci, il consumo permette di assumere proteine vegetali, sali minerali e vitamine.

Burro di mandorle: controindicazioni

L’uso di questo burro va moderato, tenendo conto del suo notevole apporto calorico e della quota di grassi in esso presenti. Tenete sempre presente questo aspetto, soprattutto se ne siete ghiotti.

Ricette con burro di mandorle

Si presta a preparare dolci senza burro, sia torte che biscotti. Ecco alcune ricette.

Burro di mandorle al cioccolato

Si possono realizzare numerose varianti di questo burro. Una di queste prevede l’aggiunta di 3 cucchiai di  cioccolato al latte tritato nel mixer quando si frullano le mandorle.

Il calore delle lame scioglierà il cioccolato e lo farà mescolare al burro per creare una crema deliziosa, oltre che calorica!

Burro di mandorle al cacao

Una valida alternativa consiste nell’impiego di cacao in polvere per rendere ancora più gustosa questa speciale crema. Aggiungete però non più di 1 cucchiaio e per rendere la pasta più fluida unite 1 cucchiaio d’olio di mais.

Burro di mandorle abbinamenti e alternative

Vediamo ora quali sono i migliori abbinamenti e quali sono i prodotti quasi succedanei per fare meravigliosi dolci senza burro e utilizzando invece la crema di mandorle al suo posto.

Prima di tutto ricordate che il sapore e l’aroma delle mandorle sarà evidente nella preparazione finale, quindi scegliete di fare un dolce con cui si sposi perfettamente come la torta di mele, la crostata di frutta come i fichi o le albicocche, il plumcake al cioccolato, la torta di carote e arance

Burro di mandorle o arachidi

Un’alternativa a quello di mandorle è il burro di arachidi, meno grasso e buona fonte di proteine.

Biscotti al burro di mandorle

Il burro ricavato dalle mandorle si può adoperare come ingrediente per la preparazione di biscotti, da arricchire magari con gocce di cioccolato.

  • 100 gr di farina 00
  • da 75 a 100 gr di zucchero di canna
  • 100 g di burro di mandorle
  • 1 uovo

Preparazione. Mettere tutti gli ingredienti con la farina setacciata in una ciotola e mescolate fino a quando non ottenete un impasto omogeneo. Formate una palla e avvolgetela nella pellicola trasparente. Fate raffreddare in frigo per mezz’ora. Poi, aprite lasciando sul basso la pellicola e stendete la pasta con le mani e poi con il mattarello in un rettangolo di 1 cm di spessore.

Questo burro vegetale si può spalmare sul pane o utilizzarlo come ingrediente di ricette dolci e salate.Tagliate delle strisce da 4×5 cm circa e sistemateli su di una teglia rivestita di carta da forno. Cuocere per 10-12 minuti a 180°. Potete aggiungere un po’ di cannella in polvere o la scorza di mezzo limone.

Se usate per la prima volta il burro di mandorle, mescolatelo bene nel barattolo perché tende a separarsi dall’olio. Si conservano fino a un mese in una scatola chiusa.

Torta con burro di mandorle e banana

In alternativa al burro vaccino, quello di mandorle può essere utilizzato anche per preparare una buona torta come questa alla banana, il cui gusto si sposa bene con i semi oleosi, perfino con le noccioline.

  • 3 banane mature da circa 300gr
  • 2 uova
  • 180g di zucchero di cocco
  • 70 ml di panna vegetale (panna di cocco o di soia)
  • 100 gr di crema di mandorle
  • 1 cucchiaio di essenza di vaniglia liquida
  • 220 gr di farina 00
  • 1 cucchiaino di bicarbonato
  • 1 cucchiaino di lievito in polvere
  • 1/2 cucchiaino di sale

Preparazione. Schiacciare le banane con una forchetta. In una ciotola montate le uova finché non diventano spumose e chiare e aggiungete la banana schiacciata. Unite lo zucchero di cocco e sbattete ancora per 5 minuti. Aggiungete la crema di mandorle, l’essenza di vaniglia e la panna di cocco e mescolate ma con un frullatore a immersione. Ora unite tutti gli ingredienti secchi: la farina, il lievito, il bicarbonato ed il sale setacciati, e mescolate con un il mixer a immersione.

Versate il composto in una teglia imburrata e infarinata e cuocere a 160° in forno preriscaldato per 50-60 minuti. Abbassate il forno a 150° dopo 30 minuti. Lasciare raffreddare prima di togliere dallo stampo.

Crostata con burro di mandorle

La pasta frolla della crostata può essere realizzata adoperando il burro di mandorle, meglio se tostate. Si tratta di un’alternativa veg al classico burro di origine animale.

Per la pasta frolla:

  • 100 gr di burro di mandorle
  • 100 gr di zucchero
  • 250 gr di farina 00
  • 2-3 cucchiai di latte
  • 1 cucchiaio di maizena o amido di riso
  • la scorza di 1/2 limone
  • 1/2 cucchiaino di lievito
  • 1 pizzico di sale

Per la farcia:

  • 1/2 vasetto di marmellata di albicocche
  • scagliette di mandorle

Preparazione. In una ciotola fate una fontana con la farina e l’amido setacciati aggiungete la crema di mandorle a pezzetti ben fredda (mettetela 40 min nel freezer) nel centro. Con la punta delle dita lavorate il tutto fino ad avere una pasta quasi sabbiosa per non riscaldare troppo il burro.

Ora unite lo zucchero ed il succo di limone ed il sale. Impastate velocemente e se l’impasto risulta troppo secco aggiungete un cucchiaio di latte. Deve risultare una palla di pasta liscia ed elastica.
Avvolgete nella pellicola trasparente e ponete in frigo per mezzora.

Trascorso questo tempo, staccate 1/3 della pasta e stendete la parte rimanente sulla pellicola fino ad ottenere un disco di circa 2 cm di spessore. Adagiatela sulla tortiera rivestita di carta forno e forate il fondo con i rebbi della forchetta per evitare che si gonfi in cottura.

Stendete la pasta rimasta in un quadrato e ricavate delle strisce alte 1 cm circa. Prima farcite la base della crostata con marmellata di albicocche e poi stendetevi sopra un reticolo di strisce di pasta frolla. Potete spolverare di mandorle in scaglie e zucchero. Cuocete a 180° per 20-25 minuti.

Muffin con burro di mandorle

Anche i muffin possono essere preparati in versione totalmente vegan utilizzando questo burro vegetale. Ingredienti per 12 muffin:

  • 150 gr di burro di mandorle
  • 2 uova
  • 200 g di farina 00
  • 10 cl di latte
  • 5 g di lievito in polvere
  • 150g di zucchero semolato
  • 100 g di gocce di cioccolato
  • 1 pizzico di sale

Preparazione. Imburrate gli stampini per muffin (se usate uno stampo in silicone lasciate stare). Sbattete le uova con lo zucchero finché non sono gonfie e spumose, aggiungete la crema di mandorle ed il latte. Setacciate la farina con il lievito, unitela alle uova con lo zucchero e infine aggiungete il sale.

Mescolate ancora fino a quando l’impasto è liscio. Aggiungete le gocce di cioccolato, mescolate poco e riempite a cucchiaiate gli stampini da muffin fino a 3/4 e cuocere per 20 minuti a 180°.

Crema al burro di mandorle

La crema ottenuta dalle mandorle può essere unita ad un po’ di miele per spalmarla direttamente sulle fette di pane.

Pasta al burro di mandorle

Questa particolare crema vegetale si presta bene anche come ingrediente di piatti salati. Rappresenta, ad esempio, un condimento ideale per la pasta aggiungendo dei pomodorini.

Pasta frolla al burro di mandorle

Lavorando il burro ottenuto dalle mandorle si può ottenere una gustosa pasta frolla, ideale per realizzare biscotti o crostate.

Burro di mandorle senza zucchero

Nell’autoproduzione di questo burro vegetale non è necessario utilizzare lo zucchero.

Burro di mandorle senza glutine

Si tratta di un alimento privo di glutine, che può essere consumato anche da chi soffre di celiachia. Niente male, vero?

Outbrain
Share
Published by
Elle

Utilizziamo i cookie insieme ai nostri partner per personalizzare i contenuti e gli annunci pubblicitari, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico.