California: al via una centrale solare termica da 800 MW

di Arianna Zizzi del 29 giugno 2011

Qual è il modo migliore per risolvere il problema dell’approvigionamento energetico in maniera ecologica e senza rischi di alterazione del clima?
Come tutti ben sappiamo a questi bisogni rispondono le varie forme di energie alternative, anche se il loro utilizzo a livello mondiale è ancora relativamente scarso.

California: al via una centrale solare termica da 800 MW

Paesi fortemente industrializzati, come gli Stati Uniti, hanno sempre preferito l’utilizzo di fonti energetiche tradizionali, combustibili fossili in primis, rispetto a quelle rinnovabili.
Ma in alcuni Stati dell’Unione si sta assistendo ad un’inversione di tendenza.

La California, ad esempio, ha approvato un programma al fine di consentire di ricavare il 33% della potenza energetica da energie rinnovabili (pannelli solari, energia eolica, geotermica ed idroelettrica) entro il 2020.
Anche in funzione di ciò, è avviata la costruzione di un impianto termico solare da 800 MW situato nella contea di Riverside che, una volta completato, consentirà la produzione di energia sufficiente per 239.000  abitazioni.

Il piano energetico è stato finanziato da un consorzio di grosse società tra cui la GE Energy Financial Services, la Diamond Generating Corporation e la Competitve Power Ventures.

Oltre a questo impianto da 800 MW, tale contea accoglierà anche il Blythe Solar Project, un altro impianto da 1 GW di cui avevamo già parlato in precedenza.
A parte i ben noti vantaggi in campo ecologico, tale progetto consentirà di introdurre nell’economia locale circa 55 milioni di dollari, darà 300 posti di lavoro nella fase di costruzione e 400 unità lavoreranno stabilmente a progetto concluso, dando ossigeno all’economia locale.

Inoltre, gli impatti sull’ecosistema locale saranno minimi poiché la costruzione di tali impianti avverrà in zone desertiche, quasi del tutto prive di forme di vita vegetali o animali.
Meglio di così non si può!

by: Arianna Zizzi

Articoli correlati:

 

Outbrain

{ 1 comment… read it below or add one }

Piero Iannelli giugno 29, 2011 alle 3:34 pm

E dire che la California era un sogno..

Vendola incassa più di Schwarzenegger.
L’incredibile classifica dei “paperoni” al governo delle Regioni. Marini fanalino di coda ..226.631 euro all’anno, poco più di 17 mila euro al mese, che paragonati ai “miseri” 162.598 del Governatore della California..
http://www.pieroiannelli.com/?p=1409

..E volando in California : Vendola e Schwarzenegger, la futura coppia della green economy
.. Qui il leader di Sinistra Ecologia e Libertà e l’ex Terminator hanno discusso delle politiche da intraprendere nella lotta ai cambiamenti climatici e di investimenti sulle energie rinnovabili
http://www.pieroiannelli.com/?p=1412

Ricordando la California temo per la Puglia :
Nel 1980 la California puntò tutto sugli investimenti nelle “energie rinnovabili”, nel 2000 non aveva energia neanche per far funzionare i semafori .
http://www.nucleartownhall.com/blog/category/clean-energy-standard/

E vedo Michael Northrop (che applaude Vendola) è un uomo di Rockfeller non sembrerebbe proprio un eco-santo con la EXXON che foraggia GREENPEACE a eco-petrodollari.

http://ambientalismodirazza.blogspot.com/2009/07/la-exxon-suona-greenpeace-come-un.html

http://www.vocidallastrada.com/2010/07/la-famiglia-rockefeller-azionista-di.html

http://www.informarmy.com/2010/07/la-famiglia-rockefeller-azionista-di.html

E varie sue dichiarazioni :
Rockefeller ammette un piano per il controllo della popolazione mondiale da parte di una élite
http://www.pieroiannelli.com/?p=1415

SOLARE TERMODINAMICO come quello prospettato da Rubbia?
Desertec : energia dagli specchi nel deserto

Costo 400 miliardi di euro. Produrrebbe 1000 MW.
http://www.ecoblog.it/post/4190/desertec-energia-dagli-specchi-nel-deserto/last?message=accepted#add_comment

Follia, meglio spiegata qui: Il Piano Desertec, l’ultima follia del Club di Roma.
http://www.pieroiannelli.com/?p=1448

Una centrale nucleare da 1600 MW costa esagerando 6 miliardi di euro, ma produce energia per 60 anni non 20/25 come ad esempio i pannelli fotovoltaici.

Quindi le proporzioni dei costi reali sono di 1 a INFINITO?

Se non fosse tragico sembrerebbe ridicolo.

Piero Iannelli

Rispondi

Leave a Comment