Notizie

Claudia, piccoli ambientalisti crescono a Palermo

Ha solo 10 anni, ma si può considerare una giovane promessa dell’attivismo ambientalista. Claudia Cusimano vive nel quartiere Uditore di Palermo ed è balzata agli onori della cronaca grazie alle iniziative che ha proposto sia tramite il blog Natura, Rispettiamola sia attraverso un omonimo gruppo su Facebook per combattere il degrado dell’ambiente in cui vive.

Claudia, piccoli ambientalisti crescono a Palermo

Grazie al suo entusiasmo Claudia è riuscita a coinvolgere amici, parenti e conoscenti in un evento come Pulizia prima del Natale, in cui, armati di ramazza e paletta, tutti sono stati protagonisti del miglioramento ambientale del proprio quartiere.

Ma non solo. La vulcanica ragazzina ha spinto molto grazie ad una serrata campagna di volantinaggio per tutte le strade della sua zona, affinché il Parco dell’Uditore fosse finalmente aperto al pubblico. E pare che ce la stia facendo! Si tratta dell’unica area verde in un intera area cittadina dove oggi si trova una zona in incolta e degradata, che sarebbe resa fruibile dai suoi abitanti: tutti ne trarrebbero indubbio vantaggio.

Ha anche in mente di spingere il comune di Palermo ad iniziare la raccolta differenziata. Siamo sicuri che la tenace Claudia ce la farà anche questa volta.

Questa piccola blogger ‘green’ insomma rappresenta un incoraggiante esempio di cittadinanza attiva. Tutti, grandi e piccini, dovremmo essere in grado di agire ogni giorno nelle nostre piccole realtà. Solo rendendoci finalmente protagonisti e promotori di un reale cambiamento potremo contribuire a realizzarlo nei fatti, evitando di delegare sempre ad altri.

Sfogliando il blog di Claudia, che si firma con il nick “ambientalista”, è stimolante notare la spontaneità ed il desiderio di far qualcosa di buono che traspira dai suoi post. Uno straordinario esempio di come, a volte, siano proprio i bambini ad avere tanto da insegnare ai grandi!

Se ti è piaciuta la storia di Claudia, bimba ambientalista, ti interesseranno anche questi articoli:

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close