Ambiente

Come vivere una Pasqua più ecologica e sostenibile

La Pasqua è alla porte e per festeggiarla al meglio e in maniera eco-friendly sono tante le idee a cui possiamo ispirarci.

Come vivere una Pasqua più ecologica e sostenibile

Confezionare ceste e uova pasquali in casa, ad esempio, è la scelta giusta per chi vuole evitare file inutili al supermercato e costi eccessivi.

I più volenterosi possono decorare il cesto di pasqua con erba vera, semplicemente coltivandola con un po’ di anticipo sul balcone di casa o in giardino. Basta un cestello, del terriccio e i semi di erba e un buon posto soleggiato: l’erbetta crescerà di qualche centimetro nel giro di poche settimane e con una annaffiatura quotidiana si trasformerà nella decorazione ideale per un cestino ricco di leccornie, coniglietti di cioccolato e uova colorate.

Ma se il tempo stringe o non avete molto tempo da dedicare al giardinaggio, l’alternativa più ‘green’ è tritare della carta inutilizzata con l’apposito trituratore, in modo da ottenere delle striscioline sottili da colorare di verde utilizzando delle vernici naturali.

Al bando le uova acquistate nel supermercato, zeppe di carta, plastica (che poi finisce nell’immondizia) e dalle sorprese quasi sempre deludenti, e via libera al fai-da-te con le uova dipinte a mano. Realizzare dei coloranti naturali è semplicissimo e molto spesso tutto quello di cui abbiamo bisogno è proprio lì, nel nostro frigo o in dispensa.

Per ottenere delle uova rosse o rosa si può utilizzare il succo di mirtillo, di barbabietole o di lamponi, mentre lo zafferano (diluito in un bicchiere d’acqua) è l’ideale per ottenere un bel gialloVino rosso per uova viola o lilla,foglie di cavolo rosso per il bluté o caffé per colorare di marrone i nostri ovetti.

Un’altra idea divertente per rallegrare la pasqua di grandi e piccini sono le uova di lana, facili da realizzare soprattutto per chi ama lavorare a maglia. Per conferire la forma dell’uovo al ‘cappottino’ di lana basterà utilizzare vecchie uova di plastica, di legno, e anche uova di papier-mâché. Nella maggior parte dei casi le uova potranno essere riposte in cantina e utilizzate anche negli anni successivi.

E per le caramelle e i dolciumi vari l’imperativo è scegliere prodotti naturali, con pochi zuccheri o dolcificanti, coloranti e privi di addiviti chimici di sorta.

Dunque, date un’occhiata in casa e sbizzarrite la fantasia: la pasqua non è mai stata così green!

Leggi anche:

Erika Facciolla

Giornalista pubblicista e web editor free lance. Nata a Cosenza il 25 febbraio 1980, all'età di 4 anni si trasferisce dalla città alla campagna, dove trascorre un'infanzia felice a contatto con la natura: un piccolo orticello, un giardino, campi incolti in cui giocare e amici a 4 zampe sullo sfondo. Assieme a lattughe, broccoli e zucchine coltiva anche la passione per la scrittura e la letteratura. Frequenta il liceo classico della città natale e dopo la maturità si trasferisce a Bologna dove si laurea in Scienze della Comunicazione. Dal 2005 è pubblicista e cura una serie di collaborazioni con redazioni locali, uffici stampa e agenzie editoriali del bolognese. Nel 2011 approda alla redazione di TuttoGreen con grande carica ed entusiasmo. Determinata, volitiva, idealista e sognatrice, spera che un giorno il Pianeta Terra possa tornare ad essere un bel posto in cui vivere.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sullo stesso argomento
Close
Back to top button
Close