Comprobio.net il portale per acquistare il bio italiano di garanzia AIAB

di Erika Facciolla del 12 Febbraio 2012

Vi avevamo già accennato alla nascita di Comprobio.net in questo articolo Comprobio.net: il biologico italiano prova l’e-commerce

Comprobio.net il portale per acquistare il bio italiano di garanzia AIAB

Ritorniamo sul tema con questo approfondimento.

Un portale tutto italiano e 100% bio per acquistare una grande varietà di prodotti con un semplice click e con la sicurezza della garanzia AIAB (Associazione Italiana per l’Agricoltura Biologica): tutto questo è Comprobio.net, il primo e-commerce bio in filiera corta nato dalla necessità di offrire un mezzo di promozione e valorizzazione efficace delle eccellenze enogastronomiche biologiche italiane che spesso non riescono a trovare un posizionamento adeguato sul mercato.

Su Comprobio il consumatore può acquistare i suoi prodotti preferiti direttamente dalle aziende, cooperative e consorzi, (saltando tutti gli intermediari) e corrispondendo un’unica tariffa di spedizione grazie ad un’efficiente e capillare rete distributiva su tutto il territorio nazionale. E non finisce qui. Selezionando l’opzione ‘vendita al dettaglio’ è possibile acquistaresingoli prodotti (anche in piccole quantità e da diverse aziende) di svariate categorie merceologiche.

Tutto questo è possibile grazie alla stretta sinergia creata tra Comprobio.net e ‘SpazioBio’, realtà d’eccellenza nel biologico italiano.
Sono tanti i vantaggi che ComproBio offre ai suoi bio-consumatori. In primo luogo la certezza della qualità dei prodotti acquistati, garantita dai tanti controlli eseguiti su tutta la filiera in conformità alle severe regole fissate dall’UE e dalla certificazione AIAB rilasciata solo ai marchi e alle aziende produttori di prodotti di eccellenza.

La filiera corta, inoltre, è un investimento che paga da subito e che assicura risparmio e prezzi chiari visto che i prodotti passano direttamente dal produttore al consumatore senza intermediari. A guadagnarci non è solo l’uomo ma anche l’ambiente con una riduzione significativa degli spostamenti su gomma della merce, il rispetto delle biodiversità e la garanzia di prodotti sempre freschi e di stagione.

Tutto questo si abbina ad una riduzione del rischio di contaminazioni del cibo durante il trasporto e ad una tracciabilità estremamente facilitata. Insomma, la rivoluzione del biologico italiano è proprio iniziata!

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment