Eventi

Cortes Apertas: l’Autunno in Sardegna

Potete scoprire le castagne dei boschi del Gennargentu, potete scoprire gli ortaggi strappati alla memoria dai comitati per la biodiversità, potete scoprire il pane carasau appena sfornato da forni rigorosamente a legno, potete scoprire l’architettura dei cortili della Barbagia.

Cortes Apertas: l’Autunno in Sardegna

Tutto questo lo potete scoprire con Cortes Apertas, ogni fine settimana, da settembre fino a dicembre: un festival itinerante tra i piccoli paesi della Sardegna interna, dove le comunità si mobilitano per confezionare i prodotti tipici, arredare le ‘cortes’, organizzare eventi della memoria storica che non si vuole abbandonare.

I protagonisti sono i ‘resistentidella Barbagia che, grazie a questa manifestazione, voluta dalla Camera di Commercio di Nuoro e da una ventina di Comuni, non vogliono lasciar dimenticare i prodotti e i saperi che la globalizzazione vuole seppellire.

Cortes Apertas è l’evoluzione delle sagre che in Barbagia si organizzavano dagli anni settanta: fine settimana dove i ‘turisti’ dei centri urbani della Sardegna potevano visitare questi paesi e allo stesso tempo fare la provvista annuale di formaggio, prosciutti, olio, pane carasau (dura per mesi) o acquistare i prodotti del bosco (dalle castagne alle noci al torrone di montagna).

Oggi Cortes Aperta non è solo l’occasione per acquistare i beni a km zero, direttamente dai pastori e dai contadini, ma un’opportunità per conoscere la cultura dei piccoli paesi interni della Sardegna. Sconosciuta perfino ai sardi stessi.

Ricco e vario il menù e tante i paesi e le date che si possono scoprire al sito Autunno in Barbagia

 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sullo stesso argomento
Close
Back to top button
Close