News

Cosa c’è veramente nella bolletta della luce? Te lo dice Greenpeace

Bollette della luce ‘ingrassate’ per un totale di circa 75 euro all’anno per ogni famiglia?

Cosa c’è veramente nella bolletta della luce? Te lo dice Greenpeace

A dirlo è il sito www.facciamolucesuenel.org che ha commissionato uno studio all’istituto di ricerca indipendente Somo per capire cosa si nasconde dietro la bolletta, e in generale, per far luce sulle attività che il colosso energetico gestisce nel nostro paese.

A sostegno della causa è entrata in gioco anche Greenpeace che proprio in questi giorni sta consegnando nelle caselle di posta degli italiani ‘100.000 bollette sporche’ di carbone.

L’iniziativa promossa dall’associazione ambientalista vuole far conoscere ai cittadini quanto stia costando in termini economici, ambientali e umani, la produzione elettrica basata sul carbone. I dati emersi dal’indagine si riferiscono alle emissioni registrate nel 2009 e mettono in evidenza una serie di costi indiretti pari a circa 1,8 miliardi di euro.

Noi tutti possiamo contribuire a sensibilizzare, scaricando la bolletta sporca e impegnandoci a distribuirla nel nostro quartiere.

I dati dell’analisi vanno oltre gli aspetti economici: 336 le mortI stimate che salgono a 400 con l’attività della Centrale di Civitavecchia a pieno regime. Ma non è tutto. La costruzione di due nuovi impianti a Porto Tolle e Rossano Calabro costerebbe 95 ulteriori morti premature all’anno e un danno intorno ai 700 milioni di euro. Cifre da capogiro, proiezioni shock e danni potenziali molto seri al patrimono ambientale (e quindi alla salute dell’uomo)

Per fermare tutto questo Greenpeace ha chiesto a Enel di dimezzare la produzione energetica a carbone fino al 2020 per azzerarla nel 2030, investendo in fonti energetiche pulite per scongiurare il disastro.

Noi ci crediamo e non vediamo motivo perché Enel non debba dare ascolto a GreenPeace anche perché grazie ad Enel Greenpower ha tutte le carte in regola per poterlo fare, anzi è la svolta di eccellenza che il mercato finanziario si aspetta e che potrebbe portare il titolo a risollevarsi nel medio lungo termine.

Leggi anche:

Erika Facciolla

Giornalista pubblicista e web editor free lance. Nata a Cosenza il 25 febbraio 1980, all'età di 4 anni si trasferisce dalla città alla campagna, dove trascorre un'infanzia felice a contatto con la natura: un piccolo orticello, un giardino, campi incolti in cui giocare e amici a 4 zampe sullo sfondo. Assieme a lattughe, broccoli e zucchine coltiva anche la passione per la scrittura e la letteratura. Frequenta il liceo classico della città natale e dopo la maturità si trasferisce a Bologna dove si laurea in Scienze della Comunicazione. Dal 2005 è pubblicista e cura una serie di collaborazioni con redazioni locali, uffici stampa e agenzie editoriali del bolognese. Nel 2011 approda alla redazione di TuttoGreen con grande carica ed entusiasmo. Determinata, volitiva, idealista e sognatrice, spera che un giorno il Pianeta Terra possa tornare ad essere un bel posto in cui vivere.

Articoli correlati

2 Commenti

  1. Pingback: Cosa c'è veramente nella bolletta della luce? Te lo dice Greenpeace | Efficienza energetica | Scoop.it
  2. Pingback: Cosa c’è veramente nella bolletta della luce? Te lo dice Greenpeace | IoRisparmioEnergia | Blog

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close