Categories: Notizie

Daniela Ducato, quando l’innovazione è donna e green

L’altra parte del mondo’, per dirla con Rita Levi Montalcini, è innovatrice e profondamente green. Un altro bell’esempio che ci piace evidenziare è quello di Daniela Ducato, vincitrice del premio Migliore Innovatrice 2011 nell’ambito di Itwiin Italia 2011, evento svoltosi al Centro Congressi di “Torino Incontra” lo scorso Giugno.

Imprenditrice e ricercatrice di origine sarda, Daniela Ducato lavora da anni nella sua bellissima isola a Guspini (Vs) nell’impresa Edilana impegnata nel settore della bioedilizia, eco-design, energie rinnovabili. Ha ideato materiali basati su eccedenze e scarti di pastorizia, agricoltura e apicoltura, certificati a emissioni zero, compresi i componenti organici volatili, utilizzo di petrolio e di suolo agricolo o di risorse idriche ridotti quasi completamente a zero.

Il premio vinto da Daniela Ducato è stato reinvestito proprio in innovazione, secondo la volontà della stessa imprenditrice. Saranno infatti destinati a laboratori ludici per le scuole, in cui si studierà ecodesign, arredo ecoflorist e packaging per l’apprendimento di metodi e sistemi per usare in modo innovativo i rifiuti speciali (eccedenze naturali) del territorio sardo.

L’altra cosa bella è quindi che Daniela Ducato reinvestirà sul suo territorio questo denaro. Il suo appello, all’indomani di questo prezioso riconoscimento, è proprio rivolto alla popolazione sarda, tra le più investite dalla crisi economica: ‘Vi chiedo se potete darmi altre idee, suggerimenti, in nome della scienza, dell’innovazione e del non spreco. Grazie, Daniela Ducato’.

E poi qualcuno ha ancora dubbi sul fatto che saranno le donne a salvare il mondo?

Ecco altre storie rosa e green, di donne che cambiano le regole del gioco, in meglio:
5 donne green che cambieranno il mondo
Di una ragazza di 19 anni l’invenzione che potrebbe aumentare l’efficienza dei pannelli solari del 40%
Monica Frassoni: chi era Costei?
La modella e le donne del Bangladesh: insieme per avere una vita più equa
Quando la green economy è rosa: il caso di Zolle.it (Video)
La Terra è Donna e l’inquinamento è Uomo: perché la green economy è in realtà rosa

Outbrain

Published by
Sara Tagliente

Utilizziamo i cookie insieme ai nostri partner per personalizzare i contenuti e gli annunci pubblicitari, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico.