Categories: Cani

Dog Whisperer, l’uomo che sussurrava ai cani in realtà li maltratta

Altro che psicologo dei cani, educatore o fantomatico addestratore dei nostri amici a quattro zampe. Stando a quanto riferiscono le principali associazioni animaliste italiane (Oipa, Enpa, lav, Lega nazionale per la difesa del cane e Leidaa) i metodi utilizzati dal ‘Dog WhispererCesar Millan sarebbero tutt’altro che ‘educativi’. Il popolare show trasmesso che sta spopolando in tutto il mondo e che chi vede i canali Sky conoscerà sicuramente, non ha fatto in tempo ad arrivare in Italia che ha già incassato un mare di critiche e tentativi di boicottaggio.

La mini tournee estiva, infatti, dovrebbe toccare il nostro paese durante l’estate ma i canili e i rifugi sono stati invitati a non partecipare in alcun modo allo show, poiché i metodi di Millan sarebbero basati sulla coercizione e sul maltrattamento fisico e psicologico.

Il fulcro della teoria di Millan è il concetto del capobranco: il proprietario di un cane non educato deve far capire chi comanda, un po’ come avviene in natura. Ma per far questo Millan ricorre spesso a sguardi minacciosi, espressioni, movenze e gesti che ai cani sembrano vere e proprie minacce. In alcuni casi, addirittura, si farebbe ricorso a collari a strozzo o dispositivi elettrici ‘venduti’ ai telespettatori come normali strumenti educativi. Insomma, metodi di certo non ‘gentili’ o replicabili in ambito domestico.

Naturalmente, il ‘Dog Whisperer’ più celebre degli States ha sempre respinto tutte le critiche arrivate negli ultimi mesi. In pratica viene ridimensionata la connotazione violenta dei metodi utilizzati, ma limitata ai casi ‘estremi’ che richiedono un intervento fisico: in quei casi, infatti, Cesar preme con la mano a tenaglia sul collo del cane, simulando il morso di un cane dominante. Questo e altri piccoli ‘accorgimenti’ renderebbero possibile l’addomesticamento di cani non abituati alla presenza di un ‘padrone’.

Ma per le associazioni animaliste non abboccano e continuano a sostenere con convinzione la loro tesi denunciando il grave stato di prostrazione psicologica e fisica in cui versano gli animali utilizzati durante le puntate dello spettacolo. A riprova di questa tesi c’è anche un video-choc che in questi giorni sta facendo il giro della rete sollevando un vespaio di polemiche.

Nel filmato, infatti, si vede l’educatore messicano intento alla rieducazione di un cane tramite collare elettrico: una scossa dolorosissima utilizzata sul malcapitato di turno per dissuaderlo dal compiere lo stesso comportamento indesiderato.

E voi cosa ne pensate?

Vedi anche:

Outbrain

View Comments

  • ragazzi ma scherzate???maltratta i cani??? magari ne imparaste voi un po dei modi che lui ha ,non li concepite nemmeno ,i concetti che lui applica.. lui parla sempre di energia ,ed è vero ,proprio quella che trasmettiamo agli animali e alle persone.ho visto decine di sue puntate e mai ci sono stati maltrattamenti o altro ..ha solo capito come comunicare e come ragionano i cani ,tutto qui!!il fatto è che chi ha un animale a volte si lascia prendere la mano dalla tenerezza e quindi anche alzare la voce gli sembra un maltrattamento ,io ho provato qualche piccolo consiglio di millan ,e devo dire che funziona e di maltrattamenti non ne vedo.
    meditate gente,meditate!!
    ciaooo

  • Mi sono imbattuta per caso in questo programma qualche settimana fa. Non ho un cane perché non ho la possibilità di poterlo accudire come si deve, ma siccome ho sempre desiderato averlo ho deciso di seguire la trasmissione che reputo interessante ed istruttiva.
    Per quello che ho visto non mi pare che usi tecniche da tortura, è risaputo che se il tuo cane ha manie di grandezza con lui devi avere il poso di ferro. Siccome qui si fanno tanti paragoni con i bambini possiamo dire che ci sono bambini ai quali basta dire solo un paio di volte "amore non fare questo o quello" ed il bambino ubbidisce senza problemi, e ci sono bambini che devi ripetere in continuazione le "NON FARLO!!"
    Quello che forse non è chiaro è che in TV non vengono mostrati cani "normali" ai quali quindi bastano le poche e semplici regole per insegnare loro a stare seduti e buoni. Per quel che ho visto io ci sono cani con grossi problemi comportamentali, cani che mordono i padroni, cani che devastano casa, cani che vogliono attaccar briga con tutti i cani del circondario ... ed in pratica lui dice che la colpa non è tanto del cane, che può avere un carattere più o meno docile, ma è del padrone che non lo sa gestire.
    Quante volte, dopo che l'ennesimo cane ha morso un bambino, si sente dire che per alcuni cani si dovrebbe prima verificare se il padrone è in grado di gestirlo?
    Se non sbaglio poi anche l'addestratore italiano che appare in TV, quello che addestra i cani per la televisione e di cui non ricordo il nome, dice sempre che il cane non è una persona e che un cane felice è un cane che ha un padrone forte che gli sa dare le giuste regole.

    Ma poi mi domando, in originale il programma è trasmesso dal canale del National Geographic, e sono praticamente sette anni che va in onda, non vi pare che ai piani alti della NationalGeographic si sarebbero arrabbiati e non poco se sui loro canali venisse trasmesso uno che maltratta i cani?
    Io reputo quelli del National Geograph persone serie, quindi se loro promuovono questo metodo di addestramento/rieducazione vuole dire che è una tecnica valida, forse non la sola, ma certamente non è dannosa

  • quanta ignoranza!!!non avete proprio idea del mondo animale. statevi zitti è meglio! forse non avete mai sentito parlare del "condizionamento" . Vi consiglio di chiudere la bocca se non sapete niente degli animali in particolare dei cani. i cani non sono uomini!sono creature meravigliose ma NON SONO ESSERE UMANI. Andate a fare del finto buonismo su altri argomenti. Sono sconvolta dal fatto che non avete niente di meglio da fare che criticare cose che NON AVETE NEANCHE IDEA DI COSA SIANO. bah

  • Personalmente credo che ci sia una grande campagna denigratoria nei confronti di Millan, del tutto esagerata e fuori luogo. Vorrei proprio vedere tutti questi fenomeni che parlano, che metodi o tecniche utilizzano. Millan non sarà, il signore sceso in terra ma non è' nulla di tutto quello che vogliono far credere. Che mi dite di comportamentalisti che utilizzano farmaci come calmanti per i cani? Diffidate anche dai ciarlatani nostrani!

Share
Published by
Erika Facciolla

Utilizziamo i cookie insieme ai nostri partner per personalizzare i contenuti e gli annunci pubblicitari, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico.