Ambiente

Ecco a voi i cassonetti eco-friendly e multimediali

Siamo abituati a pensare ai cassonetti come a dei contenitori sporchi e brutti, accantonati negli angoli delle strade. Mai nessuno aveva immaginato che potessero essere recuperati e trasformati in oggetti multimediali!

Ecco a voi i cassonetti eco-friendly e multimediali

L’idea arriva direttamente dal Sud Africa dove il giovane Warren Baynes ha reinventato un nuovo utilizzo per i cassonetti, dando vita a dei simpatici chioschi mobili per la musica durante le feste. Ma l’originalità del progetto non si ferma qui, perché si tratta di prodotti eco-friendly per cui in qualsiasi posto vi troviate non dovrete andare alla ricerca di una presa della corrente.

L’elettricità necessaria viene ricavata direttamente da un mini-pannello solare posto nella parte superiore del coperchio e da una batteria per auto collegata ad un inverter. Mentre i diffusori e l’amplificatore contribuiscono a trasformare il vecchio bidone in una vera consolle!

Essendo il cassonetto dotato di due ruote, questo fa sì che il simpatico e colorato aggeggio possa essere trasportato da un luogo all’altro, come fosse una scatola mobile di musica.

Al momento i costi per la sua realizzazione sono abbastanza alti, le cifre si aggirano intorno ai 1.000 dollari per pezzo ma Baynes è convinto che attirando l’interesse di qualche azienda possano presto dimezzarsi. Adesso sta già lavorando ad un nuovo prototipo che possa funzionare da stazione di ricarica per i cellulari e spera che le sue invenzioni possano raggiungere le comunità più povere del Sud Africa, portando un po’ di sano divertimento a impatto zero.

Se ti piacciono gli eco-gadget a impatto zero, guarda questi articoli:

Alessia

Nata in Abruzzo nel 1982, si trasferisce a Roma per conseguire una laurea e un master in psicologia, ma dopo una decina d'anni rientra nel suo piccolo paese ai piedi della Majella, fuggendo dalla vita metropolitana. Attualmente coniuga l'attività di psicologa libero professionista con la passione per la scrittura, un hobby coltivato sin dalle scuole superiori. Collabora con la redazione di Tuttogreen dal 2011, cura un blog personale di taglio psicologico e scrive articoli per un mensile locale. Nel tempo libero ama passeggiare nei boschi e visitare i piccoli borghi, riscoprendo le antiche tradizioni d'un tempo.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close