Greentech

Eco-invenzioni per il bucato green del futuro

Lavare i panni è sicuramente una delle faccende di casa più antipatiche. Da diverso tempo, ormai, sono comparse le lavatrici, che se da un lato sono sicuramente un grosso aiuto, dall’altro hanno purtroppo un notevole impatto su bollette e consumi.

Eco-invenzioni per il bucato green del futuro

Per cercare di ovviare questo problema, in molti hanno cercato di inventare lavatrici eco-sostenibili, spingendosi forse un po’ troppo oltre. Recentemente, infatti, sono nate invenzioni a dir poco bizzarre. Vediamone qualcuna.

La Swish Sustainable Diaper Cleaner, ad esempio, è una lavatrice per pannolini. Di forma sferica, è progettata per alimentarsi con mini-pannelli solari e scalda l’acqua con dei collettori termici solari; non richiede grandi quantità di acqua per il risciacquo perché combina i vantaggi del lavaggio orizzontale e verticale. Un’idea del designer Iven Dieterle.

Sustainable Diaper CleaningSystemSwish

Un’altra strana invenzione è la Hula Washer, che si propone come un perfetto punto di equilibrio tra una lavatrice eco-sostenibile ed un concreto modo per mantenersi in forma. Si tratta di un oggetto molto simile ad un hula hoop. All’interno il grande cerchio è cavo e si inseriscono detersivo e panni sporchi e attraverso i movimenti del corpo, si innesca un meccanismo di centrifuga. Vincitore dell’Electrolux Design Lab è un’ingegnosa invenzione del designer coreano Sang-soon Lee.
 Inoltre è smontabile, qui di si può portare sempre con sè, anche in viaggio!
Un bel modo per mantenersi in forma e diminuire il giro-vita…

Scopri anche…. Come pulire la lavatrice in modo naturale

hula_washer
Hula Washer è simile ad un hula hoop: all’interno si inseriscono detersivo e panni sporchi e attraverso i movimenti del corpo, si innesca un meccanismo di centrifuga

Qualcuno, poi, ha inventato una ‘persiana stendi-panni’. Si chiama Blindry, una struttura in legno che verticalmente funziona come finestra, mentre posizionata orizzontalmente, come appendi-panni. I creatori, il duo Kim BobinKo Kyungeun,  sono convinti di aver messo a punto un metodo originale ed ecologico per gestire il guardaroba. Perfetta per chi vive in un piccolo appartaento e ha poco spazio per stendere i panni, questa invenzione sfruttaun oggetto che già è presente in casa per farne un uso alternativo…

Potrebbero piacerti questi consigli per… risparmiare con la lavatrice: sette consigli pratici

Qualcuno, poi, ha inventato una 'persiana stendi-panni'.
Qualcuno, poi, ha inventato una ‘persiana stendi-panni’

La Dismount Washer, invece, è una lavatrice portatile, leggera e di piccole dimensioni che sfrutta il vapore ad alta pressione per pulire i vestiti sporchi e al contempo sfrutta l’elettricità di una presa grazie al suo energy stick incorporato che ha un display con i comandi. Perfetto per chi ha ha poco spazio, si può montare a parete o portare con sè quando si va alla lavanderia automatica e usarla per lavare la propria biancheria.

dismount washer
La Dismount Washer, invece, è una lavatrice portatile, leggera e di piccole dimensioni

SOLO Laundromat, infine, è un elettrodomestico che racchiude in se diverse funzionalità, è in grado infatti di stirare, piegare e asciugare. Inoltre, senza uso di acqua, semplicemente igienizzando con i raggi UV, riduce al minimo il consumo di acqua. Si può appendere e permette di pulire e stirare o semplicemente rinfrescare i vestiti.

sololaundromat

Riuscire a trasformare i nostri elettrodomestici in dispositivi eco-sostenibili è senza dubbio un fatto positivo. Forse, però, sarebbe meglio spingere l’innovazione e la ricerca verso altre direzioni. Magari una lavatrice per pannolini non era poi così indispensabile…

Erika Facciolla

Giornalista pubblicista e web editor free lance. Nata a Cosenza il 25 febbraio 1980, all'età di 4 anni si trasferisce dalla città alla campagna, dove trascorre un'infanzia felice a contatto con la natura: un piccolo orticello, un giardino, campi incolti in cui giocare e amici a 4 zampe sullo sfondo. Assieme a lattughe, broccoli e zucchine coltiva anche la passione per la scrittura e la letteratura. Frequenta il liceo classico della città natale e dopo la maturità si trasferisce a Bologna dove si laurea in Scienze della Comunicazione. Dal 2005 è pubblicista e cura una serie di collaborazioni con redazioni locali, uffici stampa e agenzie editoriali del bolognese. Nel 2011 approda alla redazione di TuttoGreen con grande carica ed entusiasmo. Determinata, volitiva, idealista e sognatrice, spera che un giorno il Pianeta Terra possa tornare ad essere un bel posto in cui vivere.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close