Ecoviaggi: anche la Svizzera propone vacanze in bicicletta

di Aurora del 19 maggio 2011

Viaggiare in bicicletta è sicuramente il modo più economico per scoprire luoghi e atmosfere nuove, per apprezzare paesaggi inediti e per riprendere una forma fisica invidiabile dopo mesi trascorsi dietro ad una scrivania. Ma soprattutto, è l’occasione perfetta per divertirsi proteggendo l’ambiente da gas nocivi ed emissioni inquinanti.

Ecoviaggi: anche la Svizzera propone vacanze in bicicletta

E può essere una maniera davvero efficace di confezionare un’offerta turistica rivolta a quei segmenti di mercato rappresentati dalle sempre più numerose persone consapevoli dal punto di vista ambientale, che cercano una vacanza a contatto con la natura, come ha fatto per esempio il Tirolo.

La Svizzera sembra essere stata inventata proprio per il “cicloturismo”: con 9 percorsi nazionali, 53 regionali e 45 locali è la meta ideale per soddisfare le esigenze di grandi e piccini.
Una dei percorsi più affascinanti è il Giro dei Laghi che collega il lago di Ginevra a quello di Costanza, passando per dieci specchi d’acqua e regalando agli esploratori paesaggi da cartolina. Un’alternativa forse più impegnativa ma sicuramente di maestosa bellezza è il percorso del Reno che attraversa il paese costeggiando il fiume dalla sorgente al porto di Basilea. Un circuito di altrettanta bellezza si estende anche lungo il fiume Rodano, attraverso il quale i provetti ciclisti riescono ad immergersi completamente nella natura e nei frutteti del Paese.

All’interno del portale turistico My Switzerland si trovano diverse proposte di vacanza in bici nella Confederazione Elvetica. Per quanto riguarda le vacanze in mountain bike, va segnalato in particolare l’innovativo motore di ricerca che consente di selezionare percorsi e proposte in funzione della propria forma fisica e della difficoltà del percorso.

Una vacanza in bicicletta può essere anche il modo di riassaporare la vita ad un ritmo più lento. E quando la stanchezza prende il sopravvento non bisogna disperare perché lungo ogni percorso ci sono punti di assistenza e di ristoro, oltre che fermate di bus, battelli e treni.

Articoli correlati:

Outbrain

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment