Notizie

Energia Nucleare: la Germania ne ritarda l’addio

Angela Merkel con una buona dose di Realpoltik ha preso una decisione che a  molti apparirà sbagliata e che sicuramente la renderà più impopolare almeno in Germania se è vero il dato che due tedeschi su tre sono contrari al nucleare.

Energia Nucleare: la Germania ne ritarda l’addio

La disattivazione dell’ultima centrale nucleare in Germania avverrà infatti non prima del 2040 e non nel 2022 come era previsto, altri 18 anni di proroga.

Va detto che le società che vorranno continuare ad operare nel nucleare dovranno pagare una tassa sui profitti extra che andrà a sostenere lo sviluppo delle fonti di energia rinnovabili come eolica, biomasse che dovranno poi sostituire il 25% di fabbisogno energetico tedesco soddisfatto oggi dall’Energia Nucleare.

Oggi le rinnovabili in Germania sono al 15% del fabbisogno nazionale e nel 2022 sarebbero arrivate “solo” al 50% pur essendo la Germania paese all’avanguardia nel campo.

Impossibile quindi di fatto sostituire l’energia nucleare nel 2022 e da qui la Realpolitik della Merkel.

Personalmente vogliamo essere molto pratici e riteniamo che la decisione della Merkel NON sia sbagliata ma anzi accelererà il passaggio alle rinnovabili.

Che ne pensate? siete a favore o contro e ritenete che in Italia si debba cominciare ora un processo di passaggio all’Energia Nucleare anche se in ritardo?

Fateci sapere la vostra opinione

Articoli correlati sul tema dell’Energia Nucleare:

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sullo stesso argomento
Close
Back to top button