Notizie

Eolico nel mondo +22,5% nel 2010 grazie alla Cina

Non si arresta la crescita dell’eolico nel mondo secondo gli ultimi dati diffusi dal Global Wind Energy Council, ma per la prima volta più della metà della nuova potenza di eolico installata viene dal di fuori dei tradizionali mercati dell’Europa e del Nord America e diminuisce il ritmo di crescita rispetto all’anno precedente.

Eolico nel mondo +22,5% nel 2010 grazie alla Cina

E’ stata la Cina la principale protagonista nelle installazioni eoliche nel 2010: quasi metà degli impianti eolici mondiali inaugurati l’anno scorso si trovano in Cina, paese che sta compiendo una nuova grande marcia, stavolta verso le energie rinnovabili, per sostenere la sua impetuosa crescita e soddisfare la crescente domanda di energia elettrica.

I del Global Wind Energy Council ci dicono che la Cina nel 2010 ha aggiunto oltre 16,5 GW di potenza derivante dall’eolico, per un totale di 42,3 GW.
Sicuramente un bel dato, ma va anche sottolineato come, secondo stime recenti, quasi la metà della potenza energetica derivante da impianti eolici in Cina non sarebbe ancora collegata correttamente alla rete elettrica.
Per la Cina, dunque, si tratterà di vincere anche la sfida dell’efficienza.

Confortanti anche i dati da altri paesi extra-europei, che hanno aumentato la potenza di eolico installata nel 2010: si va dall’India, che ha aggiunto i 2,1 GW, al Brasile che ha toccato quota 326 MW, al Messico che ha registrato 316 MW e persino al Nord Africa che ha sfondato il tetto dei 212 MW.

Nel complesso, il ritmo di crescita dell’eolico nel mondo segna una battuta d’arresto rispetto all’anno precedente (-9%), dovuto principalmente alla dinamica negativa degli Stati Uniti, ma grazie ai nuovi investimenti del colosso cinese, rimane abbondantemente in espansione nel mondo.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close