Eventi

Festival Audiovisivo della Biodiversità: a Roma, 19-22 Maggio 2011

Documentare la battaglia dell’agricoltura sostenibile contro l’industria verde (poco) che riduce la varietà delle colture mondiali. Questa la “mission” del Festival Internazionale Audiovisivo della Biodiversità che ogni anno si tiene a Roma nel mese di maggio, quella del 2011 è l’ottava edizione, all’Auditorium Parco della Musica. Una manifestazione di livello internazionale organizzata da è organizzato dal Centro Internazionale Crocevia, dalla Mediateca delle Terre e ACRA in collaborazione con Equorete e l’associazione TERRRE.

Festival Audiovisivo della Biodiversità: a Roma, 19-22 Maggio 2011

I temi: agrobiodiversità, agricoltura sostenibile, sovranità alimentare, diritti dei contadini sono le tematiche del festival che in particolare vuole documentare e soprattutto sostenere le lotte e le esperienze di chi a Nord e Sud del mondo “difende la propria identità e le culture di cui è erede e custode – scrivono gli organizzatori del festival in un comunicato – contro l’espansione di un modello agroindustriale basato sulla coltivazione intensiva di poche specie altamente omogeneizzate“. Chiari i riferimenti alle battaglie degli agricoltori indiani contro le multinazionali che commercializzano semi industriali, alle lotte per la terra dei sem terra (i senza terra) brasiliani o alle esperienze italiane dei presidi Slow Food. Il festival prevede infatti sezioni speciali dedicate ai popoli indigeni e ai filmati italiani.

Come partecipare: per chi desideri essere protagonista con una propria opera, c’è tempo fino al 15 febbraio per partecipare al festival con un filmato. Basta spedire un DVD con il filmato (sono ammesse più opere), più l’entry form (si scarica dal  sito del festival all’indirizzo http://www.mediatecadelleterre.it/festival-della-biodiversita/iscrizione-entry-form ) compilato e firmato e la lista dei dialoghi. Materiale da inviare a Centro Internazionale Crocevia – VIII Festival Biodiversità Via Tuscolana n.1111  00173 ROMA. Possono partecipare lungometraggi, corti, documentari e filmati d’ animazione.

Eventi collaterali: non solo cinema all’interno del festival sono previste conferenze e seminari sulla biodiversità agraria, il diritto al cibo e la crisi alimentare. In programma anche  una sezione speciale dedicata alla formazione scolastica. Una immersione completa sulla difesa della biodiversità agricola, sociale e culturale. Nelle edizioni precedenti hanno animato il festival artisti e intellettuali come  Erri de Luca, Ascanio Celestini, Marcia Theophilo, Andrea Rivera, i Têtes de Bois.

Ci torneremo sopra al più presto non appena sapremo le date finali del Festival, che è comunque previsto nella Capitale il prossimo mese di Maggio.

Per saperne di più: http://www.mediatecadelleterre.it/festival-della-biodiversita

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Pulsante per tornare all'inizio