Fisker Atlantic, la berlina ibrida che incolla al sedile

di Claudio Riccardi del 5 Agosto 2012

Dopo Karma, il costruttore Fisker è pronto a lanciare un nuovo modello parco nei consumi e soprattutto attento all’ambiente. La seconda creatura made in Usa si chiama Atlantic, una berlina a 4 posti dalle linee sinuose e sportive, alimentata come la sorella più grande da un propulsore a benzina (un 2 litri turbo di derivazione BMW) abbinato ad un unità elettrica.

Fisker Atlantic, la berlina ibrida che incolla al sedile

La gestione è affidata a un sistema EVer (Electric Vehicle with extended range) di seconda generazione, capce di condensare i vantaggi della trazione elettrica eliminando al tempo stesso la preoccupazione per l’autonomia.

Il quattro cilindri a scoppio infatti non è collegato meccanicamente alle ruote, e agisce come generatore solo quando si richiedono prestazioni maggiori o quando le batterie sono scariche. Messi insieme, i due motori promettono al banco una potenza di 300 cavalli, quanto basta per garantire alla vettura accellerazioni brucianti e doti velocistiche di assoluto rispetto.

Ma a saltare all’occhio sono soprattutto le emissioni di inquinanti, limitate  – secondo quanto dichiara la casa – a soli 50 g di anidride carbonica per chilometro percorso.

Gli esemplari dell’ibrida prenderanno forma nello stato del Delaware, in uno stabilimento ex-General Motors opportunamente adattato.

Atlantic sfreccerà sulle strade non prima del 2014, a cominciare dagli Stati Uniti, dove verrà commercializza a un prezzo compreso tra i 50 e i 60 mila dollari. In Europa, ovviamente, i prezzi saranno più elevati, si presume in linea con le cifre del segmento E Premium, dominato dalle berline Audi A6, BMW Serie 5 e Mercedes Classe E.

Vedi anche:

{ 0 comments… add one now }

Leave a Comment