Fotovoltaico: arriva la nanoantenna solare per raccogliere meglio la luce

di Vincenzo Minervini del 11 ottobre 2011

Un team di ricercatori dell’Università di Toronto ha realizzato una nano-antenna ispirata al processo naturale della fotosintesi utilizzando le nanotecnologie.

I professori Shana Kelley e Ted Sargent, i responsabili del progetto, hanno dichiarato che l’antenna è una parte di una più ampia strategia di studio sulle nanoparticelle e sulla loro caratteristica a combinarsi.

L’antenna infatti si “auto-costruisce”. I differenti tipi di nanoparticelle, che contengono selezionate sequenze di DNA, sono stati combinati tra loro dopodiché la natura ha fatto il suo corso ed il risultato è stato la nascita di nuovi materiali dalle proprietà più incredibili.

La nano-antenna come le normali antenne per radio e telefonini, cattura e concentra l’energia, in questo caso, dei raggi solari in particolare rispondendo ai raggi infrarossi come fanno le foglie degli alberi.

Non possiamo ancora sapere la reale efficienza dell’invenzione ma sicuramente potrà rappresentare una nuova frontiera per la ricerca, ad esempio, sulle celle solari del futuro per ottimizzarne le prestazioni.

Eccovi un video BBC che spiega bene il fenomeno, in inglese comunque

Articoli correlati:

 

Outbrain

{ 1 comment… read it below or add one }

Alfio novembre 12, 2011 alle 8:44 pm

gradirei essere inserito nella vostra mailing di newsletters per essere informato delle novità sull’argomento.

Rispondi

Leave a Comment

{ 1 trackback }