Categories: Ecoturismo

Friuli Venezia Giulia: eco-Turismo nel nord-est in treno e bici

Chi non lo avesse ancora visitato, può cogliere l’occasione di ammirare le bellezze naturalistiche del comprensorio friulano del DolceNordEst percorrendone in bicicletta i favolosi sentieri in un week end all’insegna del benessere e dalla natura.

Facilmente raggiungibile in treno dalle stazioni di Udine, Tarcento e Cividale, il DolceNordEst è un vasto territorio ricco di fascino, esteso lungo il confine italo-sloveno. Terra di frontiera, dunque, ricca di memorie storiche e bellezze paesaggistiche capaci di ammaliare qualunque visitatore. Trascorrere tre giorni in questi luoghi può riservare, infatti, tante sorprese.

E non c’è che l’imbarazzo della scelta tra le tante attività praticabili, tutte all’insegna della natura, la buona tavola e la tradizione di un territorio ricco tesori.

Immancabili sono le degustazioni dei vini e dei prodotti tipici in una delle tante cantine del posto, seguite magari da una visita al “Giardino Commestibile” a Tarcento (Udine), alla scoperta dell’utilizzo delle piante in cucina e a scopo curativo.

Appena il tempo di riposare un po’ e si riparte alla scoperta della natura, della storia e delle tradizioni del dolce NordEst, accompagnati da guide esperte pronte a svelare tutti i segreti di questo affascinante territorio friulano.

Dopo due giorni trascorsi tra tipicità culinarie, le bellezze naturalistiche e i borghi dal grande valore storico-artistico, è ora di montare in sella ad una bicicletta e dedicare un’intera giornata alle escursioni cicloturistiche lungo i valichi del confine italo-sloveno: Uccea, Ponte Vittorio, Robedischis e Stupizza.

Viti nel territorio del Dolce Nord Est

Da qui si parte alla scoperta dei panorami mozzafiato del Gran Monte, del Monte Musi, delle piane di Campo di Bonis e delle Fracadizze, immersi in una natura incontaminata tra le acque limpide delle sorgenti del Torre e del Natisone, attraversando gli ormai dismessi valichi di terza e seconda categoria del confine italo sloveno per arrivare alle magnifiche cittadine slovene di Bovech e Caporetto.

Articoli correlati:

Outbrain

Share
Published by
Erika Facciolla

Utilizziamo i cookie insieme ai nostri partner per personalizzare i contenuti e gli annunci pubblicitari, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico.