Notizie

Google Energy sigla il primo accordo di acquisto di energia da fonti rinnovabili

Google Energy, la società di Google che opera nel settore delle energie rinnovabili, ha annunciato oggi di avere siglato un accordo per acquistare 114 megawatt di energia prodotta da un parco eolico nello stato dell’Iowa di proprietà di NextEra, un’azienda in cui Google ha investito nei mesi scorsi.
L’accordo avrà durata di venti anni e si inserisce nella strategia di Google che vuole portare la compagnia californiana ad essere carbon neutral nel lungo periodo.

Google Energy sigla il primo accordo di acquisto di energia da fonti rinnovabili

Dal momento che i data center di Google non si trovano in prossimità alla centrale eolica dello Iowa che produce l’energia che Google acquisterà, è improbabile che a Google utilizzino questa energia per alimentare i propri data center, come molti dicono in rete: è invece plausibile che Google rivenderà questa elettricità sul mercato per acquistare carbon offset, ossia quegli strumenti finanziari che permettono alle aziende di compensare le loro emissioni di anidride carbonica.

Un’operazione dunque di natura soprattutto finanziaria, volta anche a proteggere Google da possibili aumenti futuri nel costo dell’energia, dato che l’acquisto in parola è avvenuto a un prezzo prefissato (ma non reso noto alla stampa).
Va infatti ricordato che Google è uno dei più grandi consumatori di energia, gran parte della quale prodotta ancora in modo non rinnovabile, con la sua imponente architettura di data center sparpagliati in giro per il mondo.

Il significato di questo deal è importante. E’ il primo fatto attraverso Google Energy, la consociata domiciliata in Delaware che lo scorso gennaio ha ricevuto l’autorizzazione ad operare nel mercato delle energie rinnovabili dalla Federal Energy Regulatory Commission (FERC), l’autorità competente nel mercato energetico e chiarisce meglio il ruolo di questa società, destinata ad essere braccio operativo nella strategia energetica di Google.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button